Tangenziale di Napoli (A56)

Pages: [1], 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10
1799
00Monday, February 13, 2012 7:30 PM
Tangenziale di Napoli




Augusto1
00Wednesday, February 15, 2012 10:48 AM
Date storiche tangenziale
8 luglio 1972: apertura primo tratto Astroni-Fuorigrotta

24 gennaio 1973: tratta Fuorigrotta-Vomero

21 aprile 1973: tratta Vomero-Camaldoli

1° febbraio 1975: tratta Camaldoli-Arenella

10 novembre 1975: tratta Arenella-Capodichino

31 marzo 1976: apertura svincolo Corso Malta

22 gennaio 1977: apertura svincolo Capodimonte

23 dicembre 1977: collegamento Tangenziale-Autostrada Napoli-Salerno

22 luglio 1987: apertura uscite Via Pigna e via Caldieri

26 maggio 1992: apertura uscita Zona Ospedaliera

Ecco una foto fra Camaldoli e Vomero del 1973:

1799
00Wednesday, February 15, 2012 11:00 AM
azz' augù, che foto che hai pescato, complimenti.
flapane
00Wednesday, February 15, 2012 11:30 AM
Cos'era quel "normale"?
MiZaR-82
00Wednesday, February 15, 2012 11:31 AM
mamma mia che foto :D
1799
00Wednesday, February 15, 2012 12:34 PM
Re:
flapane, 15/02/2012 11.30:

Cos'era quel "normale"?




forse stava ad intendere che la corsia centrale e quella di destra erano destinate alla circolazione (normale appunto), mentre quella di sinistra era riservata unicamente al sorpasso.
Augusto1
00Wednesday, February 15, 2012 4:51 PM
No, indicava lo stato dell'uscita indicata nel cartello: quando non c'era "normale" poteva essere scritto anche "coda" o "chiusa".
flapane
00Wednesday, February 15, 2012 5:07 PM
Capito, dalla foto sembravano adesivi.
Augusto1
00Wednesday, February 15, 2012 8:58 PM
No, erano a messaggio variabile: ruotavano attorno ad un'asse longitudinale.
Markos18
00Thursday, February 16, 2012 4:47 PM
Come mai gli svincoli di Via Pigna e Via Caldieri furono aperti dopo? Non erano presenti nel progetto originario dello svincolo Vomero?

Posto anche io una foto dello svincolo Vomero:

In questa foto in alto a destra si nota la rotonda (oggi) di via Caldieri:



Augusto1
00Thursday, February 16, 2012 7:27 PM
Non erano in progetto, come non era inizialmente in progetto l'uscita Zona Ospedaliera. Era in progetto invece l'uscita Sanità, che avrebbe sfruttato la discesa dello Scudillo da Capodimonte (se ci fai caso questa viene sovrapassata proprio da quest'ultimo svincolo), nei primi anni '90 si fecero anche degli espropri, mi risulta.
Markos18
00Wednesday, February 22, 2012 9:56 PM
Segnalo lavori notturni alla rampa di Via Cilea da un po' di giorni.
Architect88
00Wednesday, February 22, 2012 11:08 PM
Alla luce di questo riepilogo, secondo voi ci sarebbe un'eventualità di sviluppo per la Tangenziale? (altri svincoli e progetti).
Augusto1
00Thursday, February 23, 2012 7:29 AM
Difficile, a parte la possibile penetrazione allo Scudillo. Poi c'è il discorso Occidentale verso Chiaiano dalla perimetrale di Soccavo, quello sì importantissimo.
Coma White
00Thursday, February 23, 2012 5:04 PM
In realtà ci sarebbe da realizzare la nuova uscita sul litorale di Pozzuoli, di cui si dovrebbe occupare la stessa Tangenziale Spa.
- TYLER -
00Thursday, February 23, 2012 5:17 PM
Re:
Coma White, 23/02/2012 17.04:

In realtà ci sarebbe da realizzare la nuova uscita sul litorale di Pozzuoli, di cui si dovrebbe occupare la stessa Tangenziale Spa.




Sarebbe molto utile.
1799
00Thursday, February 23, 2012 5:24 PM
Re: Re:
- TYLER -, 23/02/2012 17.17:




Sarebbe molto utile.




è già prevista, direttamente dalla galleria della tangenziale.
Coma White
00Thursday, February 23, 2012 5:28 PM
Re: Re: Re:
1799, 23/02/2012 17.24:




è già prevista, direttamente dalla galleria della tangenziale.


Sarebbero stanziati pure i soldi...
Ma chissà quando arriveranno...


- TYLER -
00Thursday, February 23, 2012 5:42 PM
Ma quindi c'è un tempo di completamento lavori?
Augusto1
00Thursday, February 23, 2012 8:21 PM
Per ora non c'è nemmeno il tempo di inizio lavori, tu vorresti già conoscere quello della loro fine...?
- TYLER -
00Thursday, February 23, 2012 10:23 PM
Pensavo stavano in procinto di iniziare.
Coma White
00Friday, February 24, 2012 2:18 AM
Re:
- TYLER -, 23/02/2012 22.23:

Pensavo stavano in procinto di iniziare.


- TYLER -
00Friday, February 24, 2012 10:58 AM
INTERVENTI SULLA TANGENZIALE DI NAPOLI


Tangenziale di Napoli sta attuando un programma di riqualificazione delle principali stazioni di esazione, e cioè quelle di zona Ospedaliera, Capodimonte, Corso Malta, e Capodichino (foto dello stato attuale).
Scopo dell'intervento è quello di incrementare l'efficienza delle stazioni riqualificandone lo stato generale (progetti), adeguandone le strutture e le dotazioni tecnologiche-impiantistiche alle vigenti norme sulla sicurezza e, in generale, migliorandone la funzionalità e la fruibilità sia da parte degli utenti che da parte degli addetti.
Per le stazioni oggetto di intervento le opere di progetto prevedono il rifacimento completo del fabbricato di stazione, delle isole, delle piste, della pensilina a protezione delle stesse e, in generale, l'adeguamento del piazzale di stazione, delle aree a verde attigue, dei bordi, delle barriere di sicurezza e delle recinzioni.
Obiettivi principali saranno:
Maggior sicurezza per gli utenti per la razionalizzazione dei flussi e l'adeguamento tipologico delle barriere di sicurezza.
Minor attesa ai caselli per l'aumento ed il potenziamento tecnologico delle piste di esazione.
Minore impatto ambientale grazie a meno code e a meno rumore.
Innalzamento degli standard qualitativi per gli edifici di stazione e di servizio.
Riduzione dell'impatto energetico degli edifici tramite l'adozione di sistemi di produzione di energia elettrica e calore da fonti rinnovabili.
I lavori iniziati nel 2003 con un investimento di circa 45 milioni di euro avranno termine nell'anno 2014.

NUOVA STAZIONE DI ZONA OSPEDALIERA

Obiettivo dell'intervento è il miglioramento della circolazione dei flussi veicolari in uscita che, attraverso la stazione di Zona Ospedaliera, raggiungono la zona alta della città sede dei maggiori ospedali cittadini.
L'intervento prevede la riqualificazione dell'area di esazione mediante la costruzione di nuovo fabbricato di stazione, l'ampliamento del piazzale e l'incremento delle piste da 7 a 9.
Inoltre si procederà all'adeguamento sismico dei viadotti costituenti la rampa di accesso e di uscita dalla stazione.
Ad oggi è stato completato l'iter di appalto.
I lavori avranno inizio non appena completati i necessari accertamenti di natura geologica.
L'investimento è di 8,5 milioni di euro e la fine dei lavori è prevista nel luglio del 2013.

NUOVA STAZIONE DI CAPODIMONTE
La Stazione di Capodimonte viene realizzata nella stessa posizione di quella esistente.
Le nuove piste verranno realizzate una per volta in sostituzione delle esistenti.
Verranno implementati gli standard tecnologici e di sicurezza.
L'accesso alle isole per gli addetti, come già per la stazione di Corso Malta, è garantito da un cunicolo.
Nell'edificio di stazione trovano spazio sia i locali per gli impianti e la gestione delle piste che i locali di servizio per gli addetti.
Sulla copertura dello stesso verranno istallati sia pannelli solari per la produzione di acqua calda che pannelli fotovoltaici per la produzione dell'energia elettrica da immettere in rete.
La progettazione e stata ultimata, è in corso la valutazione degli enti.
L'investimento e di 3,5 milioni di euro e la fine dei lavori è prevista nel dicembre 2013.

NUOVA STAZIONE DI CORSO MALTA
La stazione di Corso Malta è ubicata al Km.17 000 della Tangenziale di Napoli.
Obiettivi dell'intervento sono:
- Fluidificazione della circolazione dei flussi veicolari a monte ed a valle del casello d'uscita;
- Miglioramento della sicurezza;
- Mitigazione dell'impatto acustico.
Per Il raggiungimento dell'obiettivo è stato realizzato Il raddoppio della superficie del piazzale di stazione mediante la costruzione di un nuovo impalcato affiancato all'esistente che comporta un incremento delle piste di esazione da 9 a 11.
L'investimento è di 25 milioni di euro con una previsione di termine dei lavori nel dicembre 2011.

NUOVA STAZIONE DI CAPODICHINO
Nella soluzione progettuale proposta la nuova stazione di Capodichino, viene costruita in diversa localizzazione rispetto all'esistente (circa 120 metri a est). Questa scelta offre numerosi vantaggi, in quanto: le 13 piste saranno tutte in linea, con evidenti vantaggi di fruibilità rispetto alla situazione attuale; il nuovo edificio di stazione e 9 delle 13 nuove piste possono essere realizzate senza demolire la vecchia stazione e senza chiudere nessuna delle vecchie piste; nelle fasi in cui si demolisce la vecchia stazione rimangono sempre funzionanti 12 piste.
Questa soluzione permette di ridurre al minimo i disagi per gli utenti.
L'accesso alle isole per gli addetti, come già per la stazione di Corso Malta, è garantito da un cunicolo.
L'investimento è di 8 milioni di euro e la fine dei Lavori è prevista a dicembre 2014.

PROTEZIONI ACUSTICHE
Tangenziale di Napoli ha in corso interventi per mitigare l'inquinamento acustico prodotto dal flusso veicolare.
A tal fine sono in corso di istallazione barriere fonoassorbenti e fono isolanti su alcuni tratti dell'infrastruttura.
I principali interventi sono quelli in corso sui tratti Pozzuoli-Fuorigrotta, Fuorigrotta-Camaldoli e Corso Malta.
I lavori iniziati a gennaio 2005 con un investimento di 22,5 milioni di euro, il completamento è previsto entro luglio 2012.

TRATTO POZZUOLI-FUORIGROTTA
L'intervento è stato appaltato dall'Ente concedente; sono attualmente in corso le procedure per l'affidamento dei Lavori.
L'importo delle opere è di circa 6 milioni di euro.

TRATTO FUORIGROTTA-CAMALDOLI
L'intervento, prevede l'installazione di barriere acustiche nel tratto autostradale maggiormente urbanizzato, compreso tra i caselli di Fuorigrotta e Camaldoli.
La revisione del progetto della galleria artificiale Parva Domus è stata determinata dalla necessità di non impegnare l'asse autostradale in maniera invasiva e per lunghi tempi dato l'incremento notevole avutosi nel traffico autostradale.
L'istallazione delle barriere nel tratto Fuorigrotta-Camaldoli è completata;
Per la galleria artificiale Parva Domus, è stata completata la perizia di variante che ha ottenuto l'approvazione degli Enti.
L'investimento previsto è di 12 milioni di euro e la fine dei lavori è fissata per marzo 2011.

VIADOTTO CORSO MALTA
L'intervento prevede opere mirate alla mitigazione dell'impatto acustico mediante l'inserimento, ove necessario, di barriere fonoassorbenti e l'installazione di barriere di sicurezza ad alta protezione nel tratto dello svincolo di Corso Malta.
L'investimento è di 3,5 milioni di euro, le opere saranno ultimate entro luglio 2011.

Napoli, 16/02/2010 - Ufficio Relazioni Esterne

Direttamente sul sito della tangenziale di Napoli ( Che consiglio di inserirlo nel post iniziale) http://www.tangenzialedinapoli.it/
Augusto1
00Friday, February 24, 2012 8:04 PM
Insomma, un po' di cose che giustificano anche l'esazione del pedaggio... [SM=x2819352]
Luca111-_
00Friday, February 24, 2012 8:06 PM
Re: INTERVENTI SULLA TANGENZIALE DI NAPOLI

NUOVA STAZIONE DI CORSO MALTA
La stazione di Corso Malta è ubicata al Km.17 000 della Tangenziale di Napoli.
Obiettivi dell'intervento sono:
- Fluidificazione della circolazione dei flussi veicolari a monte ed a valle del casello d'uscita;
- Miglioramento della sicurezza;
- Mitigazione dell'impatto acustico.
Per Il raggiungimento dell'obiettivo è stato realizzato Il raddoppio della superficie del piazzale di stazione mediante la costruzione di un nuovo impalcato affiancato all'esistente che comporta un incremento delle piste di esazione da 9 a 11.
L'investimento è di 25 milioni di euro con una previsione di termine dei lavori nel dicembre 2011.

Sono stati completati i lavori in questione?
1799
00Friday, February 24, 2012 8:23 PM
Re: Re: INTERVENTI SULLA TANGENZIALE DI NAPOLI
Luca111-_, 24/02/2012 20.06:


NUOVA STAZIONE DI CORSO MALTA
La stazione di Corso Malta è ubicata al Km.17 000 della Tangenziale di Napoli.
Obiettivi dell'intervento sono:
- Fluidificazione della circolazione dei flussi veicolari a monte ed a valle del casello d'uscita;
- Miglioramento della sicurezza;
- Mitigazione dell'impatto acustico.
Per Il raggiungimento dell'obiettivo è stato realizzato Il raddoppio della superficie del piazzale di stazione mediante la costruzione di un nuovo impalcato affiancato all'esistente che comporta un incremento delle piste di esazione da 9 a 11.
L'investimento è di 25 milioni di euro con una previsione di termine dei lavori nel dicembre 2011.

Sono stati completati i lavori in questione?



ad occhio l'aumento delle piste dovrebbe essere stato completato, così come l'installazione delle barriere anti-rumore.

posso però dire che ci lavorano ancora, passo spesso per la tangenziale dopo le 23:00 e fino alle 6:00 (esclusi i week end) e l'uscita di corso malta è quasi sempre chiusa.

per il resto la tangenziale sta messa bene, quel che è urgente è solo l'integrale rifacimento dell'illuminazione, sia in galleria che fuori.

non credo di ricordare, però, che sarà una cosa che faranno a breve.
Architect88
00Tuesday, February 28, 2012 6:05 PM
"Per la galleria artificiale Parva Domus, è stata completata la perizia di variante che ha ottenuto l'approvazione degli Enti"


Sapete cosa è e dove verrà?
mimiMetro
00Wednesday, February 29, 2012 8:00 PM
Re:
Augusto1, 24/02/2012 20.04:

Insomma, un po' di cose che giustificano anche l'esazione del pedaggio... [SM=x2819352]


....è la prima e stessa cosa che ho pensatoi leggendo quell'articolo.

mimiMetro
00Wednesday, February 29, 2012 8:04 PM
Tangenziale-Porto di Pozzuoli,
Caldoro sblocca il piano da 150 mln

Il Denaro - 29 FEBBRAIO 2012

Sei anni dopo l’avvio dei lavori può giungere a compimento, fatti salvi ulteriori imprevisti, il progetto di collegamento della tangenziale di Napoli con il porto di Pozzuoli. Un’opera che si inserisce nel piano regionale di sviluppo dei trasporti intermodali e che interessa una vasta platea di aziende. Il completamento dei lavori è possibile grazie a una ordinanza del presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, che nella sua qualità di commissario delegato dal Governo chiude la spinosa vicenda degli espropri.
Il progetto, che affonda le sue radici addirittura nell’anno 2001, ha un costo complessivo di 153 milioni e 980 mila euro dei quali 73,9 sono a carico della Regione Campania e 80 da reperire attraverso il fondo nazionale delle infrastrutture. I lavori, affidati alla società Copin il 29 novembre 2006, comportano invece un investimento di 129 milioni e 251 mila euro. Inutile dire che la conclusione dell’opera non ha rispettato i tempi previsti, visto che secondo la tabella di marcia il collegamento avrebbe dovuto essere pronto entro il 16 agosto del 2010. I lavori sbloccati si riferiscono al secondo lotto di interventi, visto che la prima parte risulta essere completata.
Vale la pena di ricordare, tra l’altro, che il collegamento tra tangenziale di Napoli e porto di Pozzuoli si inserisce nel più generale quadro di sbocco costiero dell’arteria stradale partenopea.
La deviazione è realizzata in corrispondenza dello svincolo di via Campana e prevede una serie di interventi: galleria per il collegamento diretto tra la tangenziale e la fascia costiera attraverso via Fasano e il nuovo porto di Pozzuoli; sistemazione delle interconnessioni tra via Frascione, variante Solfatara, via Montebarbaro; svincolo di valle.
Tutto era fermo, però, a causa degli immancabili problemi burocratici legati alle procedure di esproprio. Ora però questa infrastruttura considerata di considerevole importanza per il traffico merci regionale può essere portata a compimento.
CRIME 80
00Wednesday, February 29, 2012 8:32 PM
quindi una parte già esiste, va solo completata. Neanche sapevo l'esistenza di questo progetto.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:21 AM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com