Regolamento | Discussioni Recenti | Nuovi Post dal tuo Ultimo Accesso | Discussioni in Rilievo

PER I NUOVI ISCRITTI: comunicare ai moderatori via MP la propria adesione al forum

New Thread
Reply
 
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Napoli | Musei, biblioteche, archivi, cinema e teatri

Last Update: 11/13/2020 10:10 AM
6/23/2013 12:04 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,088
Registered in: 2/13/2012
Re:
BiagPal, 22/06/2013 16:15:

[SM=x2819237] Crime hai capito cosa ha scritto Luca Pagano? A San Martino ci sono solo i presepi. Come si vede che non c'è mai stato! [SM=x2819346]




che poi che presepi, già quelli bastano.... anche se lo svuoti e laci solo la struttura basta come museo. Chiamare San Martino Museo appare sintetico, quasi mortificante per quello che custodisce.

Parliamo di cose serie, speriamo che si muovano a finire i lavori e aprire i sotterranei gotici della certosa.

Poi se almeno nei fine settimana, magari, si riuscisse a mantenere tutte le sezioni aperte.... [SM=x2819341]
6/23/2013 12:05 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,088
Registered in: 2/13/2012
Re: Re:
_Gio'_, 22/06/2013 17:19:



Un'idea del genere è stata pensata da molti, non mi ha mai convinto molto. Secondo me una città d'arte che si rispetti deve avere un'offerta museale vasta, e non di un paio di musei seri e qualche "fetecchia".




esattamente. [SM=p2820491]
6/23/2013 12:08 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,088
Registered in: 2/13/2012
Re:
luca.pagano, 22/06/2013 16:17:

E cosa ci sarebbe di esposto di più importante? E non dire le varchetelle




aspè, ma ti riferisci a san Matino? Se dici che a san Martino ci sono esposti come pezzi importanti solo i presepi, allora veramente non ci sei mai stato.

Domani mattina è domenica, vacci su. [SM=p2820492]



6/23/2013 12:10 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,088
Registered in: 2/13/2012




vediamo chi sa questa bella tela a chi appartiene e dove sta esposta.
[Edited by CityclassR4 4/27/2014 5:48 PM]
6/23/2013 12:49 AM
 
Modify
 
Quote
ONLINE
Post: 6,102
Registered in: 2/14/2012
Re:
BiagPal, 22/06/2013 17:03:

E tutto il resto lo buttiamo via! Ma sììì! Evviva! [SM=x2819341]




Si sposta
6/23/2013 12:54 AM
 
Modify
 
Quote
ONLINE
Post: 6,102
Registered in: 2/14/2012
Re: Re:
CRIME 80, 23/06/2013 00:08:




aspè, ma ti riferisci a san Matino? Se dici che a san Martino ci sono esposti come pezzi importanti solo i presepi, allora veramente non ci sei mai stato.

Domani mattina è domenica, vacci su. [SM=p2820492]







In realtà ci sono stato spesso. Io farei dei musei tematci, tipo san martino per i presepi. E come ho scritto prima la struttura merita una visita. Però bisogna ragionare anche in ottica turistica. Uno straniero che viene a napoli non si farà più di 2 musei. Meglio spostare le tele dei musei a capodimonte, e i reperti all'archeologico, secondo me
6/23/2013 1:01 AM
 
Modify
 
Quote
ONLINE
Post: 6,102
Registered in: 2/14/2012
Re: Re:
_Gio'_, 22/06/2013 17:15:




Personalmente sì, mi spiego.

Il discorso non può essere fatto "alla giornata", ma in prospettiva. Se io ho una linea, anche non funzionante, ho già la struttura pronta all'uso. Struttura che, una volta che ci saranno i soldi, attiverò facendoci circolare i treni, dando così ulteriore slancio all'economia in ripresa. Cosa che invece non potrò fare non appena avrò i soldi per ripartire col trasporto pubblico, in quanto la linea non ce l'ho.

E' come la stazione garibaldi che andrà in stand by per mancanza di materiale rotabile, se ho capito bene quello che ha detto Biagio in altra sede. Gli operai non smettono di lavorarci solo perché si è avuta la notizia che non si hanno sufficienti treni per aprirla.

La stessa cosa vale per i musei: hai questi reperti che rischiano di fare la muffa: le "tre varchetelle" hanno un immenso valore archeologico, personalmente non le sottovaluterei. Se ho i soldi per poterle esporre, e quindi attrarre turisti, e quindi avere la possibilità di fatturare... perché non farlo.

Perché ci sono Capodimonte e Archeologico che sono mezzi chiusi? E perché dovrei mettere Castel Nuovo, anch'esso mezzo chiuso, in secondo piano?

Ho la possibilità di riprendere e recuperare uno dei monumenti simbolo di Napoli e la butto nel cesso per solidarietà agli altri monumenti simbolo?

Ma anche no.



Non mi pare ci siano, altrimenti le sale dei musei che già abbiamo sarebbero aperte, oppure sai qualcosa che io non so e conosci il vero motivo della loro chiusura?

Forse non mi sono spiegato. Faresti partire i lavori per un'ipotetica linea 15 della metro a napoli senza copertura? È normale che garibaldi debba essere finita al più presto, si parlava di una cosa nuova
6/23/2013 1:15 AM
 
Modify
 
Quote
ONLINE
Post: 6,102
Registered in: 2/14/2012
Bray: «Salvare l'Istituto di Marotta
Fare dei siti borbonici un'eccellenza»
La ricetta del ministro della cultura ospite del «Sabato delle idee» dell’Università Suor Orsola Benincasa


NAPOLI - Una «rivoluzione» dell’offerta turistica legata ai beni culturali. È questo il cuore dell’intervento di Massimo Bray al Sabato delle Idee dedicato al tema «La cultura come risorsa: turismo e beni culturali», che si è svolto nel suggestivo scenario della Sala degli Angeli dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.
Il ministro Bray al Suor Orsola Benincasa

PER MAROTTA - «Dobbiamo fare in modo che l'istituto viva perché continui a essere il luogo in cui giovani e ricercatori possano trovarsi e formarsi». Lo ha detto Massimo Bray, ministro per i Beni Culturali che ha incontrato Gerardo Marotta, fondatore dell'Istituto italiano degli Studi filosofici, la cui biblioteca che contiene 350mila volumi, rischia di chiudere per mancanza di fondi. La questione del rifinanziamento della legge, come ha spiegato Bray, «va studiata, ne abbiamo discusso». «C'e una cosa che non bisogna dimenticare - ha aggiunto Bray - e cioè ciò che l'avvocato ha fatto per moltissimi ricercatori e il senso di rispetto, passione e generosità che ha messo in questo istituto».

PROGETTI CONCRETI - Investire in alcuni progetti concreti per i beni culturali in Campania è «una delle priorità del Ministero», continua il ministro. «Investiremo risorse - ha affermato - per fare in modo che in Campania ci sia un circuito virtuoso che riesca a conciliare cultura e turismo, affinché ci sia un turismo consapevole». L'idea è di far diventare alcune aree museali della Campania «centri di eccellenza di tutto il Paese». «Come per le Dimore borboniche e per San Leucio - ha aggiunto -, dobbiamo procedere alla loro valorizzazione per queste dimore che hanno non solo uno straordinario valore culturale, ma rappresentavano qualcosa di più per le comunità del territorio».

IL PERSONALE - «Il problema del personale è il problema delle risorse», così il capo del dicastero agli scioperi improvvisi del personale dei siti archeologici. «Sono tra le prime questioni che stiamo affrontando quotidianamente - ha affermato - e stiamo cercando di sensibilizzare tutti per credere nella cultura e nel turismo per un suo rilancio attraverso le professionalità e le risorse».

22 giugno 2013

corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/arte_e_cultura/2013/22-giugno-2013/bray-salvare-istituto-marottafare-siti-borbonici-eccellenza-22218018890...
6/23/2013 8:57 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,043
Registered in: 3/5/2013
Re: Re: Re:
luca.pagano, 23/06/2013 00:54:




In realtà ci sono stato spesso. Io farei dei musei tematci, tipo san martino per i presepi. E come ho scritto prima la struttura merita una visita. Però bisogna ragionare anche in ottica turistica. Uno straniero che viene a napoli non si farà più di 2 musei. Meglio spostare le tele dei musei a capodimonte, e i reperti all'archeologico, secondo me



il fatto è che San Martino un turista nel proprio itinerario lo deve avere come meta,per quello che è esposto(presepi,carrozze,barche, ecc)ma anche come struttura,panorami,chiostri...poi se un turista non si farà più di 2 Musei vorrà dire che ci dovrà ritornare a Napoli,perchè per fortuna, come si dice sempre,a Napoli non basta una settimana per vedere tutto...
6/23/2013 9:16 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,427
Registered in: 2/15/2012
Re:
luca.pagano, 2013/06/22 16:17:

E cosa ci sarebbe di esposto di più importante? E non dire le varchetelle



il museo di san martino e` il terzo museo in ordine di importanza della nostra citta` scusami ma dire che ci sono solo i presepi, tra l`altro quelli storici, un unicum artistico mondiale, insomma miseria, denota realmente che non conosci il museo tra l`altro inserito in uno dei massimi capolavori del barocco napoletano


[Edited by granpacco 6/23/2013 9:16 AM]
6/23/2013 9:45 AM
 
Modify
 
Quote
ONLINE
Post: 6,102
Registered in: 2/14/2012
si, ma quella è la struttura, io dico di esposto. quello spostabile, per intenderci
6/23/2013 9:48 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,427
Registered in: 2/15/2012
Madre
volevo solo ribadire, visto che ho perso il filo del discorso che non ricordo in quale sezione era inserito, parlando del Madre

si diceva che era un museo inutile e che andava chiuso, addirittura si chiedeva di spostare tutto a capodimonte, be chi dice queste parole non conosce minimamente cosa rappresenti il madre: stiamo parlando del museo di arte contemporanea piu` importante d`italia ed aprite le orecchie, uno dei piu` importanti anche d`europa, non fatevi ingannare dalla quantita` vi dovreste soffermare sulla qualita`, in piu` il madre rappresenta un unicum artistico, in quanto e` stato recuperato un palazzo storico trasformandolo direttamente in una opera di arte contemporanea, dall`ultimo degli scemi poi mi verrebbe da dire, cioe` il piu` grande minimalista al mondo un certo Alvaro Siza, poi se aggiungi le opere che costituiscono il museo tra cui opere di: Serra,Horn,Kounellis,koons,Paladino,Lewitt,KApoor,warhol,il capolavoro di Clemente ed altri, be stiamo parlando solo di alcuni dei piu` grandi artisti della terra, aggiungiamoci anche che dal museo si puo` accedere alla trecentesca chiesa di donnaregina vecchia ed alla terrazza panoramica con una vista mozzafiato sul centro storico e viene fuori che il Madre dovrebbe essere un museo da valorizzare e preservare a tutti i costi, in fine aggiungo che al madre ci lavorano delle persone(esseri umani) e quando si parla di chiudere qualcosa che dovrebbe essere definito "cultura" soprattutto quando queste esperienze si sviluppano in contesti sociali abbastanza degradati ed a volte rappresentano l`unica luce di speranza della zona, bisognerebbe pensarci un po` prima di sparare sentenze anche perche` le persone che ci lavorano rischiano di perdere il posto di lavoro e sono anni che si battono per avere un futuro. Parliamo inoltre di persone serie, preparate e giovani non come parassiti che caratterizzano gran parte dei musei cittadini mi viene subito in mente il museo civico di castel nuovo dove ci lavorano persone che sarebbero inadeguate a svolgere anche il lavoro di parcheggiatori abusivi, gente che non conosce nemmeno una parola di italiano che mentre ammiri quadri di pitloo o del Gigante, li senti urlare a telefono o parlare con i parenti che li vanno a trovare, la vergogna suprema! inviterei a chi non c`e` mai stato di visitare il madre e forse avra` una visione e considerazione diversa da qualla attuale, piuttosto che dire "sarebbe un museo da chiudere" inviterei la gente a sostenerlo portando amici e conoscenti a scoprire uno dei tanti tesori che possono rappresentare il futuro per la nostra citta`
6/23/2013 9:53 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,427
Registered in: 2/15/2012
Re:
luca.pagano, 2013/06/23 9:45:

si, ma quella è la struttura, io dico di esposto. quello spostabile, per intenderci



di esposto si va da dipinti dei massimi interpreti del barocco napoletano a cimeli storici, opere del vanvitelli, ceramiche storiche, etc.. a San Martino c`e` una quantita` incredibile, lo ripeto non lo conosci purtroppo non e` colpa tua, ma sta di fatto che alla certosa c`e` sempre qualche sezione chiusa, dicono per mancanza di personale e poi vedi 10 dipendenti a parlare dei cazzi loro in un corridoio


6/23/2013 9:58 AM
 
Modify
 
Quote
ONLINE
Post: 6,102
Registered in: 2/14/2012
tolto i presepi e la struttura, per cosa andreste a visitare la certosa? e l'ho scritto prima e lo ripeto: oltre a capodimonte( pinacoteca) e nazionale ( reperti), lascerei gli altri musei solo per mostre tematiche spostando le restanti collezioni nei primi due musei, per dar modo a piu' persone di poterle ammirare. a san martino lascerei i presepi, al filangeri le armi medioevali e sposterei la pinacoteca a capodimonte( anche se non ho ben capito la vera proprietà di chi sia, del comune o della famiglia che in caso di mancata cura del museo avrebbe ripreso la proprietà) al pio molte della misericordia, e che vuoi spostare li, è perfetto come sta, il madre lo chiuderei e sposterei tutto a capodimonte, oppure lo accorperei al pan ( 2 musei sempre vuoti). le varie ville, archivi e altre opere strettamente legate alla struttura di certo non si possono spostare.
6/23/2013 10:00 AM
 
Modify
 
Quote
ONLINE
Post: 6,102
Registered in: 2/14/2012
Re: Re:
granpacco, 23/06/2013 09:53:



di esposto si va da dipinti dei massimi interpreti del barocco napoletano a cimeli storici, opere del vanvitelli, ceramiche storiche, etc.. a San Martino c`e` una quantita` incredibile, lo ripeto non lo conosci purtroppo non e` colpa tua, ma sta di fatto che alla certosa c`e` sempre qualche sezione chiusa, dicono per mancanza di personale e poi vedi 10 dipendenti a parlare dei cazzi loro in un corridoio





ti sei risposto, non sarebbe meglio spostare tutto a capodimonte e poterlo ammirare per intero? molti dicono che vorrebbero 20 musei e tutti aperti, ma abbiamo visto non essere possibile
6/23/2013 10:03 AM
 
Modify
 
Quote
ONLINE
Post: 6,102
Registered in: 2/14/2012
dimenticavo la cappella san severo, che oltre ad essere privata, merita da sola la visita a napoli, quindi sta bene dove sta
6/23/2013 10:10 AM
 
Modify
 
Quote
ONLINE
Post: 6,102
Registered in: 2/14/2012
Re: Madre
granpacco, 23/06/2013 09:48:

volevo solo ribadire, visto che ho perso il filo del discorso che non ricordo in quale sezione era inserito, parlando del Madre

si diceva che era un museo inutile e che andava chiuso, addirittura si chiedeva di spostare tutto a capodimonte, be chi dice queste parole non conosce minimamente cosa rappresenti il madre: stiamo parlando del museo di arte contemporanea piu` importante d`italia ed aprite le orecchie, uno dei piu` importanti anche d`europa, non fatevi ingannare dalla quantita` vi dovreste soffermare sulla qualita`, in piu` il madre rappresenta un unicum artistico, in quanto e` stato recuperato un palazzo storico trasformandolo direttamente in una opera di arte contemporanea, dall`ultimo degli scemi poi mi verrebbe da dire, cioe` il piu` grande minimalista al mondo un certo Alvaro Siza, poi se aggiungi le opere che costituiscono il museo tra cui opere di: Serra,Horn,Kounellis,koons,Paladino,Lewitt,KApoor,warhol,il capolavoro di Clemente ed altri, be stiamo parlando solo di alcuni dei piu` grandi artisti della terra, aggiungiamoci anche che dal museo si puo` accedere alla trecentesca chiesa di donnaregina vecchia ed alla terrazza panoramica con una vista mozzafiato sul centro storico e viene fuori che il Madre dovrebbe essere un museo da valorizzare e preservare a tutti i costi, in fine aggiungo che al madre ci lavorano delle persone(esseri umani) e quando si parla di chiudere qualcosa che dovrebbe essere definito "cultura" soprattutto quando queste esperienze si sviluppano in contesti sociali abbastanza degradati ed a volte rappresentano l`unica luce di speranza della zona, bisognerebbe pensarci un po` prima di sparare sentenze anche perche` le persone che ci lavorano rischiano di perdere il posto di lavoro e sono anni che si battono per avere un futuro. Parliamo inoltre di persone serie, preparate e giovani non come parassiti che caratterizzano gran parte dei musei cittadini mi viene subito in mente il museo civico di castel nuovo dove ci lavorano persone che sarebbero inadeguate a svolgere anche il lavoro di parcheggiatori abusivi, gente che non conosce nemmeno una parola di italiano che mentre ammiri quadri di pitloo o del Gigante, li senti urlare a telefono o parlare con i parenti che li vanno a trovare, la vergogna suprema! inviterei a chi non c`e` mai stato di visitare il madre e forse avra` una visione e considerazione diversa da qualla attuale, piuttosto che dire "sarebbe un museo da chiudere" inviterei la gente a sostenerlo portando amici e conoscenti a scoprire uno dei tanti tesori che possono rappresentare il futuro per la nostra citta`




66 mila visitatori nel 2009, come si fa a difenderlo a fronte di una spesa corrente di 10 milioni di euro? se questo è uno dei migliori di europa gli altri che fanno?
6/23/2013 10:11 AM
 
Modify
 
Quote
ONLINE
Post: 6,102
Registered in: 2/14/2012
per quanto riguarda i dipendenti, che venissero spostati nei 2 musei principale che hanno molte sale chiuse per carenza di personale, di certo non devono essere licenziati
6/23/2013 10:11 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,043
Registered in: 3/5/2013
Re:
luca.pagano, 23/06/2013 09:45:

si, ma quella è la struttura, io dico di esposto. quello spostabile, per intenderci




però c'è da dire una cosa,che molte opere all'interno di un sito artistico,la Certosa ma pure altro,sono state create appositamente per quel sito,giusto per non parlare sempre della Certosa,facciamo l'esempio del Pio Monte della Misericordia,se ho capito bene tu le tele le metteresti tutte a Capodimonte,beh le 7 opere della Misericordia custodita nella chiesa del Pio,è stata dipinta dal Caravaggio appositamente per quella struttura,quindi sarebbe quasi uno scandalo spostarla...e poi anche la pinacoteca della stessa Quadreria,cosa fai la sposti a Capodimonte per fare un piacere al turista per non farlo andare prima a Via tribunali e poi a Capodimonte?

P.s.io capisco il tuo discorso,quindi come già abbiamo avuto modo di dirci,è solo un confronto...
6/23/2013 10:14 AM
 
Modify
 
Quote
ONLINE
Post: 6,102
Registered in: 2/14/2012
Re:
luca.pagano, 23/06/2013 09:58:

tolto i presepi e la struttura, per cosa andreste a visitare la certosa? e l'ho scritto prima e lo ripeto: oltre a capodimonte( pinacoteca) e nazionale ( reperti), lascerei gli altri musei solo per mostre tematiche spostando le restanti collezioni nei primi due musei, per dar modo a piu' persone di poterle ammirare. a san martino lascerei i presepi, al filangeri le armi medioevali e sposterei la pinacoteca a capodimonte( anche se non ho ben capito la vera proprietà di chi sia, del comune o della famiglia che in caso di mancata cura del museo avrebbe ripreso la proprietà) al pio molte della misericordia, e che vuoi spostare li, è perfetto come sta, il madre lo chiuderei e sposterei tutto a capodimonte, oppure lo accorperei al pan ( 2 musei sempre vuoti). le varie ville, archivi e altre opere strettamente legate alla struttura di certo non si possono spostare.




non sono estremista, si devono fare eccezioni ovviamente, e come puoi leggere, prima avevo scritto proprio che non deve essere spostato
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:36 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com