Regolamento | Discussioni Recenti | Nuovi Post dal tuo Ultimo Accesso | Discussioni in Rilievo

PER I NUOVI ISCRITTI: comunicare ai moderatori via MP la propria adesione al forum

New Thread
Reply
 
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Napoli | Raccolta dei rifiuti, igiene e cura del verde stradale

Last Update: 9/11/2020 8:50 PM
4/4/2013 5:17 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 16,257
Registered in: 2/14/2012
Sembra diventata la pagina di facebook: tifosi (alcuni dei quali dei fake clamorosi) che denigrano chi evidenzia problemi reali, facendo di essi un tutt'uno con alcuni detrattori politici.

Chi ha detto che la munnezza non era un problema? Forse l'averla tolta costituisce un prezzo da pagare per altre situazioni?
4/4/2013 6:31 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,771
Registered in: 2/13/2012
Re:
Madeco, 04/04/2013 13:51:

Via Diocleziano: intensificati i controlli alle attivita' commerciali di preparazione e somministrazione di alimenti. Utili all'individuazione dei trasgressori






chissà se la foto fà veramente riferimento al locale che è stato controllato...conosco quella pizzeria e il modo in cui lavorano con i piedi, oltretutto di una scostumatezza unica.

Poco più in là su una traversa di via nuova agnano c'è un panificio/rosticceria che propone cibo di ottima qualità a prezzi onestissimi, I gestori sono cordiali e sempre impeccabili...insomma basta veramente spostarsi di poco per rendersi conto che spesso sono i clienti a volersi fare del male da soli scegliendo un posto piuttosto che un altro.
4/4/2013 6:33 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,082
Registered in: 5/15/2012
il problema è che quasi tutti gli studenti di ing di agnano conoscono solo il locale nella foto e non quello dopo
4/4/2013 7:37 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,671
Registered in: 3/17/2012
Admin

Rifiuti: vicesindaco Napoli, a citta' servono tre impianti di compostaggioNapoli, 4 apr. - (Adnkronos) -

"Non capisco perche', ogni volta che si fa una cosa positiva, c'e' qualcuno che deve provare a rendere piu' tortuoso il percorso". Cosi' il vicesindaco di Napoli, Tommaso Sodano, interpellato sulla delibera adottata dalla Giunta comunale di Napoli che prevede la realizzazione di tre impianti di compostaggio, uno dei quali nell'area destinata, secondo il Piano regionale, alla realizzazione del termovalorizzatore di Napoli Est. "Napoli ha bisogno di tre impianti di compostaggio. Uno di questi - spiega Sodano - va fatto vicino al depuratore della zona orientale: a nostro avviso e' la soluzione migliore perche' crea una sinergia importante, come si fa in tutte le programmazioni intelligenti sul tema dei rifiuti. Accanto al depuratore la Regione voleva realizzare un inceneritore, c'era un accordo di programma ma e' stato firmato in un'altra epoca, con un altro sindaco, un'altra amministrazione, un commissario straordinario. E' cambiato il mondo, non si puo' rimanere ancora a una vecchia decisione. Questa amministrazione non vuole realizzare l'inceneritore a Napoli, l'ha detto in tutti i modi, e oltretutto nonostante la nostra contrarieta' si e' andati avanti e piu' volte il bando e' andato deserto". "Ora - conclude Sodano - chiediamo alla Regione di ridare quell'area al Comune di Napoli per realizzare un impianto di compostaggio. Se, perche' questo avvenga, serve un accordo, con la volonta' politica l'accordo si fa in due ore".


__________________________
https://projecteuler.net/profile/Gjemon.png
4/4/2013 8:58 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 14,777
Registered in: 2/13/2012
Re: Re:
basilisco87, 04/04/2013 18:31:




chissà se la foto fà veramente riferimento al locale che è stato controllato...conosco quella pizzeria e il modo in cui lavorano con i piedi, oltretutto di una scostumatezza unica.



Può essere. In ogni caso per questione di privacy non si possono metterere i nomi.

4/4/2013 9:33 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,771
Registered in: 2/13/2012
si infatti avevo notato che già nei precedenti interventi su facebook hanno solo fatto intuire l'intervento nei confronti di chi fosse stato
4/4/2013 10:01 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,822
Registered in: 4/16/2012
Questi sono gli articoli di giornale seri che vorrei leggere e non foto postate su un sito per fare lo "scoop" sulle buche...

“Rifiuti tossici e speciali: non possiamo raccoglierli”

Raffaele Del Giudice, presidente Asia racconta i risultati raggiunti e sfata i pregiudizi della raccolta dei rifiuti.

Sembra ieri che Napoli, sommersa dai rifiuti, veniva derisa in Italia e all’estero. Ma a distanza di un anno e pochi mesi la situazione è decisamente migliorata anche grazie al nuovo presidente dell’Asia, Raffaele Del Giudice che ci racconta come sono cambiate le cose, a partire dalla sua giornata lavorativa di 24 ore.

Raffaele Del Giudice nell’arco di un anno e mezzo è passato dall’altra parte della barricata, “dell’immondizia” si potrebbe dire, con la tipica ironia che lo contraddistingue: da direttore di Legambiente Campania a presidente dell’Asia (Azienda Servizi Igiene Ambientale).
Un percorso breve se si considera l’area di intervento, di fatto enorme in termini di responsabilità: dagli appostamenti notturni per scoprire e denunciare la mancata raccolta e lo smaltimento legale e illegale di rifiuti, Del Giudice ora lavora incessantemente per capire come quei rifiuti possono essere raccolti in modo efficiente e sostenibile.
Tanto è stato fatto dall’inizio della sua gestione, tanto c’è ancora da fare e tanto, come lo smaltimento dei rifiuti speciali e tossici- rivela il protagonista del pluripremiato documentario “Biùtiful Cauntri*”-“non può essere fatto perché non dipende da noi”.

Che situazione ha trovato quando è arrivato in Asia?

Sono arrivato nel post-emergenza: c’erano ancora i cumuli per strada. In azienda ho trovato un ottimo livello di management, ma anche una grande frustrazione di tutti perché erano additati come i responsabili, gli untori della tragedia a Napoli, senza che nessuno si ponesse il problema che l’Asia è una parte del ciclo dei rifiuti e tante cose noi non riusciamo a farle.

Ovvero? Quali sono le criticità?

Il Comune con la sua azienda, l’Asia, raccoglie solo i rifiuti. Mentre la competenza della programmazione è della Regione, la competenza della gestione è della Provincia tramite le sue aziende provinciali (n.d.r. a Napoli la S.A.P.NA, Sistema Ambiente Provincia di Napoli) che gestiscono gli Stir, Stabilimenti di Tritovagliatura ed Imballaggio Rifiuti (ex impianti CDR).
L’Asia deve ricevere le indicazioni di come smaltire e dove smaltire i rifiuti nel sistema provinciale S.A.P.NA nei tre impianti Stir a Caivano, Tufino e Giugliano, su indicazione flussi forniti dalla Sap.na. Il nostro problema è che questi impianti si intasano e siamo costretti a fare delle lunghe file e spesso non siamo in grado di conoscere la condizione degli impianti. Tali impianti andrebbero rivampizzati ossia rimodernati.

Quali sono stati gli obiettivi raggiunti dall’inizio della sua gestione?
La prima cosa è stata recuperare la fiducia e la coesione interna a tutti i livelli. Questa cosa mi è costata molta fatica anche se non era visibile: ho girato tutti i distretti, incontrato gli operai, i capi distretto, i funzionari e i dirigenti. E poi i meccanici, visitare gli autoparchi e capire la notte come funziona il servizio è stato un lavoro molto intenso ma necessario che continuo a fare. Oggi posso dire che abbiamo raggiunto con l’aiuto di tutti un grande spirito di squadra e va agli operai di Asia il mio primo ringraziamento perché stanno offrendo un ottimo servizio in un momento economico molto delicato.
Il secondo risultato è stato realizzare una mappatura della città: abbiamo diviso la città in 10 distretti che coincidono più o meno con le municipalità e in ogni distretto c’è un capo area. La divisione in distretti ha permesso di fare un’analisi dei bisogni distretto per distretto e di programmare il piano di raccolta differenziata porta a porta poiché tra i distretti e la direzione centrale c’è un continuo scambio di informazioni e di comunicazione.

A che punto è la raccolta differenziata?

Oggi la raccolta differenziata si fa in tutta la città attraverso i bidoncini e le attrezzature stradali, mentre il porta a porta si fa soltanto in alcuni quartieri. Per la differenziata per la città di Napoli siamo al 27% come dato aggregato mentre nelle zone dove abbiamo fatto il porta a porta, dunque: Chiaiano, Bagnoli, Posillipo, Avvocata, Ponticelli, Scampia siamo al 65%. E’ nostra intenzione estendere la raccolta a tutta la città, ma aspettiamo i finanziamenti del Governo che ci furono promessi dal Ministro Prestigiacomo per fare il censimento utenza per utenza, e chiudere la fascia di Fuorigrotta sia di Ponticelli-San Giovanni.
La settimana scorsa abbiamo inaugurato due nuove Isole Ecologiche Cittadine nei quartieri di Miano e Fuorigrotta. Ora sono sei le isole ecologiche a Napoli: ne abbiamo aperte quattro in due anni. Qui oltre agli ingombranti, a vetro, carta, plastica e cartone è possibile portare gli oli esausti che verranno recuperati. La raccolta degli oli si effettua anche nella municipalità di Vomero e Fuorigrotta ma puntiamo ad estendere il servizio al resto delle municipalità.

A proposito di costi, tuttavia Napoli è costretta a pagare per “esportare” i rifiuti…

Mentre per carta, plastica, alluminio, vetro riceviamo un compenso per la raccolta, per l’umido siamo costretti a portarlo fuori Regione a 160 euro a tonnellata, proprio perché, come ho detto, la Provincia non ha sufficienti e moderni impianti di compostaggio.
Per questo l’altro ieri il Comune ha fatto una delibera che individua le aree per realizzare tre impianti di compostaggio, mentre Asia sta preparando il bando per uno di questi impianti. Ovviamente adesso si deve attivare la filiera istituzionale tra Comune Provincia e Regione per continuare nelle procedure.
E’ da evidenziare il grande passo in avanti del Comune di Napoli che nonostante la grave crisi economica sta dando un grande impulso alla realizzazione di impianti per la raccolta differenziata.

Da “Biutiful Cauntri” a presidente dell’Asia, un cambio di prospettiva rispetto allo smaltimento dei rifiuti tossici e speciali. Cosa fa l’Asia per la raccolta di questi rifiuti?

Certo quello dei rifiuti speciali e tossici, spesso combusti, è un problema che persiste in Campania ed è presente anche nel territorio comunale dove ci sono quasi una trentina di siti interessati. Ad esempio ad Agnano già siamo arrivati con la raccolta differenziata, ma giustamente i cittadini, con le Mamme di Agnano in testa, protestano per le due discariche di rifiuti speciali.
Va chiarito però che il Comune e dunque l’Asia non ha una competenza specifica sui rifiuti tossici e speciali che invece è della Provincia. Ogni rifiuto di questo tipo deve essere analizzato, caratterizzato cosa che facciamo noi dell’Asia, ma poi è la Provincia che deve darci un’autorizzazione speciale per smaltire i rifiuti speciali e le indicazioni di dove smaltirli. Con la Provincia abbiamo un buon livello di collaborazione e che c'è un buon gioco di squadra, tuttavia rispetto alla questione dei rifiuti tossici e speciali è da quando sono diventato presidente che scrivo ma non ho ottenuto una risposta. Immagino perché non ci sono impianti dove portare questo tipo di rifiuti. Perciò mi ripropongo di incontrare al più presto il commissario sui roghi tossici Donato Cafagna.

Il fenomeno dei rifiuti speciali e tossici riguarda anche diverse aree nei pressi dei campi rom…

Si, si tratta di rifiuti combusti. Noi dell’Asia possiamo raccogliere l’immondizia solo nei campi comunali autorizzati, quando i campi rom sono abusivi, non possiamo intervenire perché siamo tenuti a rispettare una serie di normative, in ogni caso, trattandosi di rifiuti con un codice speciale, il loro smaltimento va autorizzato dalla Provincia.
Nel caso del Campo Comunale siamo in grande difficoltà perché non riusciamo a capire se questi rifiuti siano prodotti internamente ai campi o se siano sversati abusivamente. Abbiamo chiesto ai vigili urbani, di fare dei controlli notturni e sembra che a sversare siano piccoli artigiani, commercianti, piccole imprese che da veri criminali liberano i resti delle loro lavorazioni in modo abusivo. Stiamo accertando anche se ci sia una connivenza con alcuni rom che sotto compenso danno fuoco ai rifiuti sversati.

Info: www.asianapoli.it

Alessandra del Giudice

*Biùtiful cauntri è un film documentario realizzato nel 2007 da Esmeralda Calabria, Andrea D'Ambrosio e Peppe Ruggiero con protagonista-narratore Raffaele Del Giudice. Affronta il tema dello smaltimento illegale di rifiuti tossici e speciali e delle ecomafie in Campania. È stato presentato a novembre 2007 nell'ambito del Torino Film Festival, dove ha ricevuto una menzione speciale, ed è poi uscito il 7 marzo 2008 in dieci sale italiane. Nel 2008 ha ricevuto il Nastro d'argento come Miglior documentario uscito in sala e il Globo d'Oro Migliore documentario. Nel 2009 ha vinto il 1º premio ex aequo per l'Audiovisivo al Premio Giancarlo Siani.



FONTE:
4/7/2013 12:14 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,702
Registered in: 2/16/2012
ieri ho visto dipendenti Asìa che controllavano il contenuto di alcune buste enre vicino ai bidoni della differenziata e poi hanno anche gettato il contenuto nei vari bidoni a seconda della tipologia.
4/8/2013 12:02 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,822
Registered in: 4/16/2012
Re:
Na.Samurai, 07/04/2013 12:14:

ieri ho visto dipendenti Asìa che controllavano il contenuto di alcune buste enre vicino ai bidoni della differenziata e poi hanno anche gettato il contenuto nei vari bidoni a seconda della tipologia.




questa cosa è meravigliosa. speriamo lo facciano sempre
4/8/2013 10:20 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,966
Registered in: 2/14/2012
Utente [inside]
Cartone
Ragazzi scusate, come va a voi la raccolta del cartone a domicilio?
In zona mia domani si fa un mese che non la raccolgono. [SM=g2982593]

Infatti oggi chiamo per evitare che saltino pure l'appuntamento di domani, però che palle dover andare sempre a inseguirli, a questi qua... [SM=x2819668]

__________________________
Ristoranti pub e locali di Napoli http://bastachesemagna.wordpress.com/
Piste e percorsi ciclabili di Napoli http://goo.gl/maps/1YoYv
4/8/2013 10:29 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,702
Registered in: 2/16/2012
mmm deve essere un problema della zona perchè nel mio condominio la raccolta procede regolarmente.
Credo che ti convenga telefonare...
4/8/2013 10:59 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,822
Registered in: 4/16/2012
Dal mattino: I napoletani pagavano le tasse ma i soldi finivano a società milanese Cinque arresti, indagini al Comune

NAPOLI - I cittadini di Napoli hanno versato negli anni quasi 33 milioni di euro di tasse, per i servizi più vari, dalla raccolta dei rifiuti alle affissioni pubbliche, ma questi soldi invece di entrare nelle casse dell'amministrazione comunale sarebbero finiti nei conti correnti di una società di Milano, con gli uffici in centro, che li avrebbe utilizzati per i propri comodi.
Uno scenario, questo che vede i contribuenti napoletani 'truffati' da una azienda milanese, che emerge da un'inchiesta della Procura del capoluogo lombardo che oggi ha portato a cinque arresti.

In manette, su ordine del gip Micaela Curami e su richiesta dei pm Luigi Orsi e Sergio Spadaro, sono finiti Gabriella Amati e Angelo Maj, amministratori di fatto della Aip, Azienda italiana pubblicità.

Gli arresti domiciliari, invece,sono scattati per Roberto Toia, presidente della società, per Stefano Gobbi e Giorgio Martinato, rispettivamente consigliere delegato e amministratore unico dell'azienda.

Nell'inchiesta, condotta dalla sezione Polizia giudiziaria della Gdf di Milano, sono indagate altre cinque persone, tra cui un dirigente del Comune di Napoli, Ida Alessio Vernì, e risultano coinvolti, come spiega il gip, altri «pubblici ufficiali in servizio presso il Comune di Napoli in corso di identificazione».

I finanzieri, infatti, hanno effettuato perquisizioni anche in alcuni uffici comunali. Si tratta, scrive il giudice nell'ordinanza, di una «complessa vicenda» che getta «una pesante ombra sulle modalità di gestione da parte del Comune di Napoli», tra il 2001 e il 2009. «Ombre» che riguardano la «gestione complessiva dei rapporti» delle passate amministrazioni con la società Aip.

Gli arrestati sono accusati di peculato per 50 milioni di euro. Oltre che con il comune di Napoli, infatti, la Aip, incaricata dell'accertamento e della riscossione di tributi, come la Tarsu (la tassa sui rifiuti) e l'Ici, avrebbe lavorato anche per quelli di Bordighera, Siderno, Grumo Nevano, Oppido Mamertina. In più devono rispondere dell'accusa di bancarotta fraudolenta (da qui la competenza dei magistrati milanesi) per un buco da 18 milioni di euro per il fallimento della società, nel 2009.

Al centro dell'inchiesta c'è anche la Elpis, «società mista partecipata al 51% dal Comune di Napoli e al 49% da Aip». Stando a quanto ricostruito nell'ordinanza, per quattro anni, dal 2005 al 2009, la Aip «ha continuato a ricevere, sul suo conto corrente postale, i contributi erroneamente versati dai contribuenti, in buona fede», nonostante «non si occupasse più della riscossione dei tributi» per conto del Comune di Napoli. In quegli anni lo faceva la Elpis.

I soldi delle tasse, dunque, viaggiavano da Napoli a Milano, finivano su un conto che doveva essere chiuso ma in realtà era ancora aperto, e poi entravano in altri conti della società. L'Aip, spiega il gip, «via via che si accumulavano gli importi provvedeva a trasferirli (con assegni o bonifici) su altri conti correnti, confondendoli nel suo patrimonio finanziario».

Alla faccia dei contribuenti, i soldi venivano utilizzati dagli arrestati come se «si trattasse di denaro proprio».

Il gip sottolinea, infine, come il Comune di Napoli, nel 2002, nonostante in una delibera avesse lamentato la «assoluta incertezza delle entrate», «dopo pochi mesi» aveva riconosciuto alla stessa azienda anche «un indennizzo» di quasi 3 milioni di euro.



tutte cose da niente...partecipate create per scopi politici ad hoc che prendevano illecitamente soldi delle tasse. tutto normale in questo paese.
[Edited by Mark Corleone 4/8/2013 10:59 AM]
4/8/2013 11:05 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,966
Registered in: 2/14/2012
Utente [inside]
Re:
Na.Samurai, 08/04/2013 10:29:

mmm deve essere un problema della zona perchè nel mio condominio la raccolta procede regolarmente.
Credo che ti convenga telefonare...




Eh, il problema è che nella mia zona (e nel mio condominio in particolare), questi problemi avvengono molto frequentemente.

__________________________
Ristoranti pub e locali di Napoli http://bastachesemagna.wordpress.com/
Piste e percorsi ciclabili di Napoli http://goo.gl/maps/1YoYv
4/8/2013 1:19 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,822
Registered in: 4/16/2012
da facebook AsiaNapoli

Napoli confermata in prima fascia nella raccolta differenziata della carta e del cartone.
I controlli a campione, sulla carta e sul cartone, effettuati all'interno degli impianti di destinazione (Teco e AncaPlastica), dal Consorzio Comieco , il 2 e il 3 marzo 2013 confermano che la raccolta differenziata, degli imballaggi a base cellulosica, nel Comune di Napoli sono di prima qualità.

4/8/2013 2:45 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,502
Registered in: 5/3/2012
Re: Cartone
Coma White, 08/04/2013 10:20:

Ragazzi scusate, come va a voi la raccolta del cartone a domicilio?
In zona mia domani si fa un mese che non la raccolgono. [SM=g2982593]

Infatti oggi chiamo per evitare che saltino pure l'appuntamento di domani, però che palle dover andare sempre a inseguirli, a questi qua... [SM=x2819668]




A me va tutta tranquilla, però non c'è PaP a fuorigrotta, abbiamo solo i bidoncini della carta per ogni palazzo
4/9/2013 10:33 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,088
Registered in: 2/13/2012
Asia stamattina ha bonificato le strade e gli spazi sotto il centro direzionale, togliendo roba come 20 tonnellate di monnezza. Adesso è tutto bello pulito, se lo fanno durare.

Mentre questo miracolo tutto Napoletano della polizia ambientale, continuano il loro lavoro di individuare e poi multare gli stronzoni.

Oggi beccato un commerciante di piazza Vanvitelli che lasciava il cartone, neanche sistemato, in una delle aiule della piazza, a ridosso dei cassonetti per la raccolta differenziata.

In un'altra zona della città, sgmamata una ditta edile che lasciva i residui da lavorazioni sul marciapiede

spero che siano spietati peggio di satana con il multare a questi.
4/9/2013 11:28 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,702
Registered in: 2/16/2012
è un' ottima cosa che Asìa e la Polizia Ambientale rendano pubbliche le loro attività su facebook. Serve una sempre maggiore partecipazione dei cittadini per rendere il servizio sempre più efficiente.
4/9/2013 11:29 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 16,257
Registered in: 2/14/2012
Io sarei contento di vedere risultati per strada, più che leggerlo su internet.
4/9/2013 11:45 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,822
Registered in: 4/16/2012
Re:
Augusto1, 09/04/2013 23:29:

Io sarei contento di vedere risultati per strada, più che leggerlo su internet.




augusto loro fanno le multe ma sono pochi e "l'immondizia" napoletana purtroppo è molta, non sta tutta in strada e non è sempre ben identificabile. [SM=x2819352]
[Edited by Mark Corleone 4/9/2013 11:46 PM]
4/10/2013 2:09 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,966
Registered in: 2/14/2012
Utente [inside]
Anche ieri (martedì) hanno saltato la raccolta del cartone nel mio condominio, con questa facciamo un mese di mancato prelievo.

Poco fa passando ho constatato che in zona hanno prelevato eccome, dunque è solo il condominio mio che gli fa schifo, dato che a niente sono valse le mie segnalazioni.

Domani faccio una foto ai bidoni pieni di carta tutto attorno e gliela mando, chiedendogli di venire a farci la multa per la mini discarica che si è creata grazie al loro mancato prelievo.

Non potete estendere la pap per mancanza di fondi e ok, però che cazzo, il servizio a domicilio già attivo dovete farlo funzionare, sennò ci meritate le malelingue.

__________________________
Ristoranti pub e locali di Napoli http://bastachesemagna.wordpress.com/
Piste e percorsi ciclabili di Napoli http://goo.gl/maps/1YoYv
New Thread
Reply
Cerca nel forum

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:33 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com