Regolamento | Discussioni Recenti | Nuovi Post dal tuo Ultimo Accesso | Discussioni in Rilievo

New Thread
Reply
 
Print | Email Notification    
Author

Porto di Napoli

Last Update: 1/18/2022 1:58 PM
2/29/2012 3:39 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,774
Registered in: 2/13/2012
Admin
Non possono abbatterlo perchè immagino sia considerato un capolavoro dei suoi tempi, una vestigia preziosa di archeologia industriale, giusto?
Wow.

__________________________
Making a better Naples/Forum...
MyFlickr
2/29/2012 3:51 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 438
Registered in: 2/13/2012
Certe volte, tutto il Mondo è paese... guarda cosa si sono sognati di preservare, sul lakefront di Toronto... sarà archeologia industriale, ma è un rudere preda dei barboni.

__________________________

Visit my site www.flapane.com
My trips - My pics
3/1/2012 12:22 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,439
Registered in: 2/15/2012
Re:
MiZaR-82, 29/02/2012 15.39:

Non possono abbatterlo perchè immagino sia considerato un capolavoro dei suoi tempi, una vestigia preziosa di archeologia industriale, giusto?
Wow.



esatto, immagino solo perchè chi li ha progettatti fosse un architetto in voga in quel tempo, un pò come se michelangelo prendesse una cacata solidificata che si preserva solo perchè l'ha fatta il grande scultore.

P.S.

Quel cesso di Toronto è quasi inguardabile come i nostri magazzini generali, non me lo aspettavo dai Canadesi


3/10/2012 2:01 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,097
Registered in: 2/13/2012
comuque data la mappa di google maps che adesso fa servizio tipo Bing, ci stanno lavorando al porto di Vigliena. Dato le immagini si vede che già hanno realizzato delle cose e recuperato altre.

Link Google Maps
[Edited by MiZaR-82 3/10/2012 3:28 PM]
3/12/2012 3:28 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,924
Registered in: 2/14/2012
Sfasteriuser
Sottopassi e parcheggi multipiano
Nasce l'area per la cantieristica


Le modifiche al Piano regolatore delineano un porto tutto nuovo. Sarà suddiviso in quattro grandi ambiti: la parte storica dal San Vincenzo al Molo Carmine, l'area della cantieristica navale, l'area dei pontili destinata al traffico delle autostrade del mare e l'area delle darsene orientali destinate sostanzialmente al traffico di merci in containers. Cominciamo dalla parte storica. Il porto di Napoli, che si sviluppa per circa 4.2 km (quasi il 5% del perimetro dell'intero territorio comunale) tra il molo San Vmcenzo e le darsene orientali, è collocato immediatamente a ridosso del centro storico antico e, in corrispondenza del Molo Trapezio che costituisce il prolungamento verso mare di via Duomo. Parliamo di quella vasta area, la più grande in Europa con ben 981 ettari di superficie, che dal 1995 l'Unesco ha dichiarato Patrimonio dell'Umanità e che racchiude con importanti ed uniche testimonianze ben 27 secoli di storia. In questo contesto la cittadella posta alla radice del molo San Vincenzo, attualmente ancora in uso alla Marina Militare, si prepara ad una nuova vita: il Prp prevede il restauro ed il recupero funzionale del bacino di carenaggio borbonico e un insieme di interventi di recupero funzionale dei volumi che costituiscono la cittadella militare ed altre opere di adeguamento funzionale dei untratto di banchina di 200 metri alla radice del molo San Vincenzo da asservire all'ormeggio di navi da diporto: questa attività comincerà già con la Coppa America. Da questo contesto emerge che è definitivamente accantonata l'dea di utilizzare il Molo San Vincenzo per le grandi navi da crociera, ritenute incompatibili con la struttura del molo. Alla calata Beverello sono previste nuove infrastrutture per l'accoglienza dei passeggeri in sostituzione di quelle obsolete pensiline metalliche che oggi ospitano le biglietterie e nuovi pontili a mare: gli armatori ribadiscono che sono pronti ad investire sul loro progetto e, con lo stato attuale della finanza pubblica, sembra un paradosso rifiutare questa offerta. Resta confermata la destinazione del molo Angioino per ospitare le grandi navi da crociera. Un nuovo pontile centrale alla testata del molo Angioino consentirà di trasportare via mare i passeggeri in transito verso i porti di Castellammare, della penisola sorrentina anche per rendere più agevole le visite ad Ercolano e Pompei. Alla calata del Piliero rimarranno le navi per le isole maggiori e sarà rafforzata la funzione del traffico passeggeri e merci per le isole minori alla calata Porta di Massa che vedrà scomparire i depositi di cemento ed ampliare la funzionalità. L'edificio dell'Immacolatella Vecchia sarà restaurato e destinato ad una funzione pubblica come il museo multimediale dell'emigrazione in memoria dei consistenti flussi migratori che hanno interessato gran parte de territori napoletani tra la fine dell'800 e l'inizio del secolo scorso versoi nuovi orizzonti offerti dalle Americhe. Molti parcheggi multipiano sono poi previsti all'interno dell'area portuale a ridosso della Stazione Marittima ed a profilo di via Colombo e via Marina, con accesso diretto dalla viabilità urbana, affinchè possano essere allocati posti auto per la città senza interferire con la viabilità e con le aree portuali , evitando così punti di conflitto che generano traffico e, quindi, ulteriori emissioni nocive. A migliorare la viabilità portuale ci penseranno anche i numerosi sottopassi e le rotatorie che saranno realizzati all'interno del porto. L'Area della cantieristica si estenderà dal molo Carmine alla banchina di ponente del molo Vittorio Emanuele ed in essa saranno concentrate tutte quelle attività che attualmente sono disseminate all'interno dell'area portuale. I pontili dell'area orientale ospiteranno oltre alle merci varie anche il traffico delle autostrade del mare che prevede un grande sviluppo. Ulteriori tombamenti nella parte orientale, oltre a quello già previsto alla darsena di levante, consentiranno di acquisire nuovi spazi, allontanando dalla città i contenitori che attualmente sono riposti addirittura a ridosso del recinto portuale. Una darsena specialistica ospiterà tutti i mezzi marittimi destinati ai servizi tecnico-nautici del porto. Le navi che imbarcano prodotti petroliferi non entreranno più nel bacino portuale, nella parte a ridosso a San Giovanni a Teducdo, ma riforniranno i serbatoi presenti nell'area di Napoli est attraverso un piping sottomarino ancorate e boe galleggianti esterne alla diga foranea.


Il Mattino

__________________________
Frullino, sei il mio battito d'ali
3/12/2012 4:17 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,283
Registered in: 2/13/2012
Re:
bartol0, 12/03/2012 15.28:

Sottopassi e parcheggi multipiano
Nasce l'area per la cantieristica




Con il porto di Napoli completato, Marina di Vigliena e Porto Fiorito... la linea costiera sarà un qualcosa di spettacolare!

Accantonando le favole, la mia domanda è questa: quando cominceranno questi benedetti lavori di restyling del porto? C'entrano qualcosa i cantieri della metropolitana di Piazza Municipio?
3/12/2012 5:08 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,097
Registered in: 2/13/2012
quelli a marina di vigliena proseguono, si vede dalle mappe di google maps che fa servizio tipo bing. Sono aggiornate alla scorsa estate, e si vedono già bei lavori fatti.
3/12/2012 5:32 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,439
Registered in: 2/15/2012
Re: Re:
M.Gomez, 12/03/2012 16.17:




Con il porto di Napoli completato, Marina di Vigliena e Porto Fiorito... la linea costiera sarà un qualcosa di spettacolare!

Accantonando le favole, la mia domanda è questa: quando cominceranno questi benedetti lavori di restyling del porto? C'entrano qualcosa i cantieri della metropolitana di Piazza Municipio?



credo che il tratto che va dal porto fino a S.Giovanni sia spettacolare per quanto sia orribile. ci vuole un bombardamento nucleare per far recuperae fascino a quella zona


3/12/2012 5:32 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,439
Registered in: 2/15/2012
Re: Re:
M.Gomez, 12/03/2012 16.17:




Con il porto di Napoli completato, Marina di Vigliena e Porto Fiorito... la linea costiera sarà un qualcosa di spettacolare!

Accantonando le favole, la mia domanda è questa: quando cominceranno questi benedetti lavori di restyling del porto? C'entrano qualcosa i cantieri della metropolitana di Piazza Municipio?



credo che il tratto che va dal porto fino a S.Giovanni sia spettacolare per quanto sia orribile. ci vuole un bombardamento nucleare per far recuperae fascino a quella zona


3/12/2012 5:43 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,833
Registered in: 2/14/2012
Re:
CRIME 80, 12/03/2012 17.08:

quelli a marina di vigliena proseguono, si vede dalle mappe di google maps che fa servizio tipo bing. Sono aggiornate alla scorsa estate, e si vedono già bei lavori fatti.




Anch'io me ne sono accorto. Ma Marina di Vigliena che progetto è, quello dell'estensione del terminal container di Levante?



Il Porto Spero non lo facciano mai, assurdo voler fare un porticciolo turistico in un'area portuale e industriale.lo facessero più giù..a Portici-Ercolano. Quella zona mantenga la vocazione industriale e logistica, rinnovandosi, naturalmente.
3/12/2012 5:44 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 16,258
Registered in: 2/14/2012
Ma quando mai ha avuto fascino, quella zona...?

Via Marina oggi vive forse il suo momento migliore in assoluto.
3/12/2012 5:53 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 438
Registered in: 2/13/2012
Re: Re:
Linea68, 12/03/2012 17.43:




Anch'io me ne sono accorto. Ma Marina di Vigliena che progetto è, quello dell'estensione del terminal container di Levante?



Il Porto Spero non lo facciano mai, assurdo voler fare un porticciolo turistico in un'area portuale e industriale.lo facessero più giù..a Portici-Ercolano. Quella zona mantenga la vocazione industriale e logistica, rinnovandosi, naturalmente.




Io so che c'era un progetto di riqualificazione turistica per Portici, nell'area che da Pietrarsa arriva alla spiaggetta delle Mortelle... non so se sia mai partito.
Condivido che l'idea di un porto turistico in una zona come Vigliena non mi attrae affatto, ma ormai i lavori vanno avanti, quindi avranno fatto i loro calcoli.

__________________________

Visit my site www.flapane.com
My trips - My pics
3/12/2012 5:56 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,283
Registered in: 2/13/2012
Re: Re: Re:
granpacco, 12/03/2012 17.32:



credo che il tratto che va dal porto fino a S.Giovanni sia spettacolare per quanto sia orribile. ci vuole un bombardamento nucleare per far recuperae fascino a quella zona






Ma io parlavo di "spettacolare" a livello di continuità infrastrutturale. Nel senso che, un giorno lontanissimo (credo), avremo una linea costiera da est ad ovest (oddio, più o meno) con porti attrezzati. Per quanto riguarda le zone interne a livello urbanistico, si sa che Via Marina non è delle migliori ma credimi... rispetto ad una decina di anni fa, per esempio, è migliorata molto. Pensa un po' te come stava messa. Ovviamente non puoi abbattere tutti gli orrendi palazzi e le vecchie costruzioni presenti in quella zona, altrimenti faresti prima a piazzare diverse mine sparse per la strada per una demolizione simultanea. [SM=x2819346]

A parte gli scherzi, credo e spero che questa zona avrà possibilità di miglioramento una volta finiti i lavori della metro, del porto e, speriamo, una volta che sarà sgomberato definitivamente il campo rom per fare spazio al Parco della Marinella. Diciamo che la zona cambierà in maniera propedeutica ai vari cantieri presenti qua e là. Tutto sta nel vedere QUANDO si avrà la fine di questi porti...[SM=x2819346]
[Edited by M.Gomez 3/12/2012 5:58 PM]
3/12/2012 6:29 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,833
Registered in: 2/14/2012
Re: Re: Re:
flapane, 12/03/2012 17.53:




Io so che c'era un progetto di riqualificazione turistica per Portici, nell'area che da Pietrarsa arriva alla spiaggetta delle Mortelle... non so se sia mai partito.
Condivido che l'idea di un porto turistico in una zona come Vigliena non mi attrae affatto, ma ormai i lavori vanno avanti, quindi avranno fatto i loro calcoli.




Quindi al momento vanno avanti sia i lavori del terminal di Levante, sia quelli del Porto turistico? O solo uno dei due?


Certo che se aggiornassero sto sito di Naplest, schifo non mi farebbe... [SM=x2819341]
3/12/2012 6:30 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 16,258
Registered in: 2/14/2012
via Marina
Guarda com'era a settembre 1977...



Oggi al confronto è stupenda!

3/12/2012 6:42 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,833
Registered in: 2/14/2012
E se lo dice pure un nostalgico come Augusto....
3/12/2012 6:43 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 16,258
Registered in: 2/14/2012
Io sono nostalgico, ma solo delle cose migliori. Quello che era peggio era peggio...
3/12/2012 6:44 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 438
Registered in: 2/13/2012
Re: Re: Re: Re:
Linea68, 12/03/2012 18.29:




Quindi al momento vanno avanti sia i lavori del terminal di Levante, sia quelli del Porto turistico? O solo uno dei due?


Certo che se aggiornassero sto sito di Naplest, schifo non mi farebbe... [SM=x2819341]




Il porto, di sicuro: www.marinavigliena.it/ita/progetto.asp?menu=2a

__________________________

Visit my site www.flapane.com
My trips - My pics
3/12/2012 7:18 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,833
Registered in: 2/14/2012
Re: Re: Re: Re: Re:
flapane, 12/03/2012 18.44:





Cioè questi non solo fanno un porto turistico di fianco alla prevista darsena container, ma fanno anche l'ingresso del porticciolo proprio sul lato nord, adiacente, alla darsena portuale...mah, chi li capisce..



Certo è che le opere meno utili e che hanno meno ricadute economiche e occupazionali le fanno subito, le altre invece..


Avrei preferito sapere che avessero cominciato a costruire la darsena di Levante per ampliare lo scalo merci...
3/15/2012 1:34 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,283
Registered in: 2/13/2012
Nautica da diporto, la situazione in Campania
In sette anni costruiti 4mila posti barca


NAPOLI - Una fotografia delle potenzialità e delle criticità del settore della nautica da diporto, visto soprattutto dal lato dei servizi offerti a diportisti e naviganti. È quello che emerge dallo studio effettuato da Nauticzone, gruppo di sviluppo dell'incubatore di Area Science Park, Innovation Factory, che ha aggregato e incrociato i dati di diverse fonti ufficiali, disegnando uno scenario utile per la promozione e lo sviluppo del comparto.

L'Italia risulta essere il quarto paese europeo, per numero di unità da diporto ma il numero di posti barca presenti nel nostro paese è insufficiente e molto inferiore rispetto a paesi come Francia, Spagna e Turchia, che hanno a disposizione un posto barca ogni due unità. La carenza di infrastrutture sommata ad elevati canoni di concessione demaniale fa inevitabilmente aumentare il costo medio annuale degli ormeggi, che sono in tal modo molto più onerosi rispetto a paesi come Croazia e Turchia, dove le tariffe risultano essere dimezzate rispetto alle regioni italiane del centro-nord.

Secondo l’Osservatorio Nautico Nazionale, in Campania ci sono 15.355 unità da da diporto immatricolate, su un totale di circa 100.000 barche registrate in Italia. (Dati 2008) E’ dunque presente in questa regione circa il 15% del parco nautico nazionale immatricolato.

Dati relativi alle infrastrutture. Secondo i dati dell’Osservatorio Nautico 2010, in Campania è presente circa il 7,5% dei posti barca disponibili in Italia.

Dati relativi al charter in Campania. Per quanto riguarda il charter, in questa regione secondo i dati
ufficiali dell’Osservatorio Nautico, ci sono il 2,2% delle aziende di questo settore.

Secondo uno studio pubblicato dall’Osservatorio del Turismo della Campania, la maggior parte delle aziende di charter si concentrano nella provincia di Napoli e gran parte di esse, oltre ad occuparsi di
noleggio e locazione di imbarcazioni, offre anche servizi diversi, come riparazione e vendita di imbarcazioni e organizzazione eventi.

Secondo questo studio, inoltre, dal 2001 al 2008 in questa regione sono stati costruiti quasi 4.000 posti barca in più, allo scopo di sostenere lo sviluppo della nautica nel territorio e in particolare del comparto charter, nella consapevolezza dei positivi risvolti economici che lo sviluppo di questo settore può comportare. Emerge infatti che una società di charter della Campania riesce ad attirare in media più di 500 clienti l’anno, con importanti conseguenze da un punto di vista del turismo nautico nella regione.

www.ilmattino.it/articolo.php?id=185815&sez=NAPOLI
New Thread
Reply

Feed | Forum | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:54 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com