Il Cielo di Napoli

Italia | Strade e autostrade

  • Posts
  • OFFLINE
    GENNARO1976
    Post: 4
    Registered in: 8/31/2012
    00 8/31/2012 11:58 AM
    Il 15 dicembre 2008: la struttura era nuova
    Una nevicata abbondante ma non sufficiente a spiegare il crollo di una pensilina del casello della Cuneo Asti, appena costruita, nel tratto non ancora aperto al transito. Era il 15 dicembre 2008. L'inchiesta si è conclusa con una prima condanna, tre rinvii a giudizio e tre assolti. Nomi, particolari dell'inchiesta, le decisioni dei giudsici su La Stampa Cuneo del 4 febbraio
  • OFFLINE
    mimiMetro
    Post: 1,291
    Registered in: 2/14/2012
    00 9/11/2014 10:18 AM
    AUTOSTRADE INUTILI

    A35
    Brebemi, l’autostrada che nessuno percorre: corsie vuote, pochi cartelli Brebemi, l’autostrada che nessuno percorre: corsie vuote, pochi cartelli




    __________________________
    amo il trasporto collettivo, amo viaggiare in compagnia, la tecnica, amo le ferrovie
  • OFFLINE
    paolo.pfdl1984
    Post: 1,771
    Registered in: 10/12/2012
    00 9/11/2014 10:22 AM
    No l'autostrada non è inutile, mia zia l'ha che vive a Brescia l'ha fatta per la prima volta ed effettivamente mi ha detto che in pratica stavano solo loro.

    Il problema è la segnaletica assolutamente inadeguata e il fatto che è decisamente cara però estremamente utile.
  • OFFLINE
    Coma White
    Post: 8,969
    Registered in: 2/14/2012
    Utente [inside]
    00 9/11/2014 11:07 AM
    Re:
    paolo.pfdl1984, 11/09/2014 10:22:

    No l'autostrada non è inutile, mia zia l'ha che vive a Brescia l'ha fatta per la prima volta ed effettivamente mi ha detto che in pratica stavano solo loro.




    Ah, utilissima, allora. :troll:

    __________________________
    Ristoranti pub e locali di Napoli http://bastachesemagna.wordpress.com/
    Piste e percorsi ciclabili di Napoli http://goo.gl/maps/1YoYv
  • OFFLINE
    CityN
    Post: 9,331
    Registered in: 2/13/2012
    00 9/11/2014 4:17 PM
    In teoria non sembra inutile, ti permette di non passare obbligatoriamente per Bergamo allungando. Sempre che il tratto Milano-Brescia dell'A4 abbia grossi problemi di traffico.

    A quanto ammonta il pedaggio?
  • OFFLINE
    paolo.pfdl1984
    Post: 1,771
    Registered in: 10/12/2012
    00 9/11/2014 4:35 PM
    Re: Re:
    Coma White, 11/09/2014 11:07:




    Ah, utilissima, allora. :troll:




    :lol:

  • OFFLINE
    paolo.pfdl1984
    Post: 1,771
    Registered in: 10/12/2012
    00 9/11/2014 4:35 PM
    Comunque sono quasi 11 euro per manco 100 km
  • OFFLINE
    Coma White
    Post: 8,969
    Registered in: 2/14/2012
    Utente [inside]
    00 9/11/2014 5:20 PM
    Un'autostrada di lusso, insomma.

    __________________________
    Ristoranti pub e locali di Napoli http://bastachesemagna.wordpress.com/
    Piste e percorsi ciclabili di Napoli http://goo.gl/maps/1YoYv
  • OFFLINE
    tonino80
    Post: 469
    Registered in: 2/23/2012
    00 9/11/2014 6:01 PM
    peggio della roma - l'aquila
  • OFFLINE
    bubolazza
    Post: 6,068
    Registered in: 3/3/2012
    00 9/11/2014 6:23 PM
    11€?? con 15 faccio napoli roma e sono tipo 230km ed è comunque un furto!

    __________________________
    Salutandovi indistintamente..

    http://www.pianofortegioiello.it/
  • OFFLINE
    Ninconanco81
    Post: 5,474
    Registered in: 2/27/2013
    00 10/12/2014 1:00 AM
    Sulla Milano-Brescia si gioca a calcio perchè non passa nessuno. Uno stadio improvvisato che potrebbe costare 480 milioni di euro.

    Si può giocare a pallone, fare i pic nic, correre in bici: non stiamo

    parlando di un parco pubblico ma di un'autostrada. Si proprio così

    se il tratto autostradale in questione è l'autostrada A35, nota anche

    con la sigla BreBeMi, che collega dal luglio 2014 le città di Milano

    e Brescia con un percorso posizionato più a sud rispetto al tracciato

    dell'autostrada A4 e per questo anche chiamata autostrada doppione.

    Se pur può sembrare una frase scherzosa, una partita di pallone è

    andata in scena qualche giorno fa sulla A35, per dimostrare

    provocatoriamente che quel tratto di strada non ha senso. Un vero

    modo per spendere soldi senza nessun criterio mentre nel sud

    dell'Italia intere aree sono servite da un sistema viario da terzo

    mondo (con tutto il rispetto per il terzo mondo). Alcuni centri,

    sopratutto nell'entroterra Calabrese, Pugliese, Campano e Lucano

    rischiano quotidianamente l'isolamento a causa della mancata

    manutenzione delle arterie di collegamento. Dall'altra parte

    dell'Italia invece ci si diverte a tagliare il nastro di autostrade

    senza futuro e senza utilità. A dirlo non siamo noi ma gli stessi

    abitanti del luogo (tre giovani di Bergamo) che nel pomeriggio di

    sabato scorso, mascherati e irriconoscibili, hanno raggiunto la nuova

    autostrada e, dopo essersi fermati in corsia di emergenza, si sono

    dedicati a una partitella di pallone sulla carreggiata in direzione

    di Milano. Episodio simbolico di un'infrastruttura che, a quanto

    pare, stenta a decollare. La società di gestione dell'autostrada

    aveva fornito alcuni dati subito dopo l'inaugurazione, il 23 luglio:

    si parlava allora di una media tra i 16 e i 18 mila utenti al giorno.

    Di recente, secondo una rilevazione a vista di Legambiente, con

    volontari piazzati fuori dai caselli, gli utenti non vanno comunque

    oltre i 16 mila. La società di gestione comunicherà, forse, altri

    numeri ufficiali entro la fine del mese, o probabilmente il 23, a tre

    mesi dall'apertura. Una strada per pochi che è costata un vero

    patrimonio. La BreBeMi è stata realizzata in finanza di progetto con

    dei costi di costruzione inizialmente stimati a 1 420 milioni di €

    che sono arrivati alla cifra di 2 400 milioni di euro. BreBeMi è

    inoltre l'autostrada italiana con il pedaggio più alto: circa 0,15

    €/km contro gli 0,07 €/km della A4. Riepilogando i 50 chilometri

    della nuova direttissima da Milano a Brescia che corrono quasi

    paralleli all'A4 sono semivuoti: a fatica si arriva a 20mila transiti

    al giorno. L'opera è costata 2,4 miliardi di euro ed è stata

    pubblicizzata come costruita solo grazie ai privati ma ora la società

    chiede al governo un contributo di 80 milioni. Stessa storia e stesso

    posto. Dall'altra parte del Bel Paese invece si pensa ancora a come

    poter arginare nella quotidianità le fragili strade che collegano le

    varie regioni come ad esempio la Pedesubappenninica, realizzata negli

    anni '90 con lo scopo di collegare i caselli autostradali di Candela

    e Poggio Imperiale e quindi eliminare l'isolamento che ha

    caratterizzato per anni i centri del preappennino Dauno-campano-

    molisano. Questa strada non è mai stata terminata lasciando i centri

    nel competo abbandono e facendo registrare una forte emorragia

    demografica che ha portato la zona ad un netto calo delle residenze

    (si parla del 40%) negli ultimi 10 anni. In Calabria la situazione

    non cambia e in Sicilia si assiste allo stesso cliché con

    l'incompiuta da oltre vent'anni che doveva collegare i monti Iblei

    alla Ragusa-Catania. Se pur privata sulla A35 si affaccia l'ombra del

    finanziamento pubblico visto che Brebemi ha chiesto al governo, oltre

    al prolungamento della concessione da 20 a 30 anni, un contributo di

    80 milioni di euro e una defiscalizzazione dei lavori già ultimati

    che farebbe rimanere in cassa altri 400 milioni e passa. Staremo a

    vedere come finirà questa storia anche perchè il Governo dovrà prima

    terminare il fragile e complesso sistema viario pubblico (sopratutto

    al Sud) prima di poter si permettere di elargire finanziamenti per

    strade inutili


    sprechi italiani

    __________________________
    La struttura alare del calabrone, in relazione al suo peso, non è adatta al volo, ma lui non lo sa e vola lo stesso

  • Giap1
    00 3/29/2015 10:06 AM
    milano.repubblica.it/cronaca/2015/03/29/news/cantone_boccia_la_pedemontana_gara_falsata_l_appalto_e_gia_cresciuto_del_47_per_cento_-110728189/?ref=twhr&utm_source=dlvr.it&utm_medium...
  • OFFLINE
    Mark Corleone
    Post: 8,822
    Registered in: 4/16/2012
    00 5/18/2015 1:54 PM
    Matteo Renzi all'arena: "Entro il prossimo anno concluderemo i lavori della Salerno-Reggio Calabria e porremo fine alla novella dello stento più incredibile della storia italiana"

    :ehm:
    [Edited by Mark Corleone 5/18/2015 1:54 PM]
  • OFFLINE
    1799
    Post: 9,784
    Registered in: 2/13/2012
    00 6/25/2015 5:42 PM
    anche se OT, ma collegato all'adeguamento della 7quater, in progetto ci sarebbe anche la pedemontana del basso lazio, che consentirebbe di bypassare formia. chissà se si farà mai.
  • OFFLINE
    laspadanellaroccia
    Post: 577
    Registered in: 8/16/2014
    00 6/25/2015 9:22 PM
    Re:
    1799, 25/06/2015 17:42:

    anche se OT, ma collegato all'adeguamento della 7quater, in progetto ci sarebbe anche la pedemontana del basso lazio, che consentirebbe di bypassare formia. chissà se si farà mai.


    hai qualche dettaglio in più?
  • OFFLINE
    1799
    Post: 9,784
    Registered in: 2/13/2012
    00 6/25/2015 9:36 PM
    purtroppo no, in passato hanno pubblicizzato a lungo il progetto, soprattutto sulle recinzioni del parcheggio multipiano realizzato dopo anni e anni al centro di formia (per chi è pratico, giusto di fronte orlandi).

    locals me ne parlarono come di una cosa di cui si discute da trent'anni e più, una sorta di progetto mitologico. ma non ti so dire altro.
    [Edited by 1799 6/25/2015 9:37 PM]
  • OFFLINE
    laspadanellaroccia
    Post: 577
    Registered in: 8/16/2014
    00 6/25/2015 10:14 PM
    Re:
    1799, 25/06/2015 21:36:

    purtroppo no, in passato hanno pubblicizzato a lungo il progetto, soprattutto sulle recinzioni del parcheggio multipiano realizzato dopo anni e anni al centro di formia (per chi è pratico, giusto di fronte orlandi).

    locals me ne parlarono come di una cosa di cui si discute da trent'anni e più, una sorta di progetto mitologico. ma non ti so dire altro.


    trovati i dettagli:
    www.pdformia.it/si-ridiscute-dellattraversamento-di-formia-la-nota-del-consigliere-regionale-simeone-e-la-discussione-su-f...

  • OFFLINE
    1799
    Post: 9,784
    Registered in: 2/13/2012
    00 6/25/2015 11:01 PM
    Re: Re:
    Cos6, 25/06/2015 22:14:





    :^^^

    Descrizione
    Il tracciato ha inizio ad est di Gaeta e termina ad est di Formia ed è interamente esterno ai centri abitati. La nuova strada è di categoria B (due corsie per senso marcia – ciascuna larga 3,75 m, spartitraffico centrale e banchine laterali – ciascuna larga 1,75 m) ed è lunga circa 11 km. Per evitare le interferenze con la viabilità e gli insediamenti esistenti la nuova strada è stata allontanata dalla costa ed attraversa i Monti Aurunci. La variante pertanto corre in galleria per circa km 6,5 (una galleria naturale lunga circa 5,4 km e quattro gallerie artificiali lunghe complessivamente 1,1 km). E’ stato previsto un nuovo svincolo per il collegamento con la SS “Appia” esistente a nord-ovest di Formia (svincolo di Gaeta) e l’adeguamento dello svincolo esistente sulla SS 7 “Appia bis” a est di Formia (svincolo di Formia - S. Croce).
  • OFFLINE
    Mark Corleone
    Post: 8,822
    Registered in: 4/16/2012
    00 6/30/2016 11:40 AM
    La Sa-Rc diventa autostrada «smart»: tecnologia ed energia pulita sull’A3



    L’Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria diventerà una «smart road». L’Anas, infatti, ha dato il via - con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale - a un bando di gara telematico, del valore di 20 milioni di euro, per una procedura di accordo quadro relativa alla fornitura e posa in opera di sistemi e postazioni per l’implementazione di infrastrutture tecnologiche avanzate per l’infomobilità e la sicurezza sui circa 440 km dell’intero itinerario. Il bando di gara Smart Road prevede analoghi interventi anche sul raccordo autostradale 2 “Salerno-Avellino”, quale percorso di accesso di accesso all’autostrada A3.
    Contenuto innovativo
    «Smart Road è un progetto ad alto contenuto innovativo, tra i primi al mondo nel settore stradale e unico per l’estensione ad un tracciato autostradale di oltre 400 km – ha dichiarato il presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani - prevede l’integrazione di tecnologie per infrastrutture, avendo come focus l’automobilista e la sua tutela. Il nostro obiettivo è di fornire a chi si mette in viaggio numerose informazioni sulle condizioni ambientali e di traffico, grazie a tecnologie avanzate che consentiranno una migliore connessione tra chi percorre l’autostrada e gli operatori Anas. I lavori di Smart Road sull’autostrada A3 ‘Salerno-Reggio Calabria’ – ha spiegato Armani – sono i primi interventi di questo tipo sulla rete Anas e abbiamo in programma di estenderli a tutto il territorio nazionale, investendo ulteriormente sulle nuove tecnologie. Entro la fine dell’anno 2016, infatti, verranno bandite gare con procedure di accordi quadro per un valore di 60 milioni di euro al fine di rendere ‘Smart’ ulteriori 1500 km di strade e autostrade Anas».
    Il progetto
    L’investimento sulle Smart Road permetterà di garantire autostrade ancora più sicure, multimediali, aperte, rinnovabili e tecnologiche. Il conducente che percorrerà l’autostrada, infatti, sarà informato in tempo reale sulle condizioni dell’arteria viaria e sugli eventuali percorsi alternativi che dovessero rendersi necessari in casi di incidenti o di chiusure improvvise di tratte. Tutto ciò sarà possibile grazie alle tecnologie proprie della Smart Road attraverso diversi sistemi: connessione radio: il wi-fi “in motion” permetterà una continuità del segnale ai veicoli in movimento anche a velocità massime consentite sulla arteria; comunicazione dati: in questo ambito il progetto prevede, tra l’altro, la posa di fibra ottica compatibile anche con le esigenze del ‘piano banda larga’ del governo; produzione dell’energia elettrica: sono previste le cosiddette Green Island per la produzione di energia pulita, che permetterà un’alimentazione del sistema autonoma e quanto più ‘green’ possibile nel rispetto dell’ambiente e allo stesso tempo minori costi di gestione. Le Green Island funzioneranno anche come aree di ricarica veicoli elettrici, di droni e mezzi per la logistica; monitoraggio e gestione della manutenzione: la strada sarà dotata di moderni sensori per il monitoraggio continuo di tutti i parametri per mitigare i fattori di rischio; infrastruttura per operatori commerciali: le soluzioni tecnologiche adottate metteranno a disposizione servizi e infrastrutture ad operatori delle telecomunicazioni e della logistica attraverso una rete di trasmissione dati veloce sicura e dedicata disponibile in larga banda.
  • OFFLINE
    Mark Corleone
    Post: 8,822
    Registered in: 4/16/2012
    00 11/9/2016 5:37 PM
    8 novembre 2016 – Gli ingegneri di Anas descrivono il piano di manutenzione 2016-2020 per la nuova A3 Salerno-Reggio Calabria: i lavori in corso, gli interventi previsti, gli investimenti.

1