Napoli | Periferie News

Pages: 1, 2, 3, 4, [5], 6, 7, 8
Mark Corleone
00Monday, March 6, 2017 5:41 PM
firmate oggi a palazzo chigi le convenzioni per la realizzazione dei progetti di riqualificazione delle periferie di 24 città, tra cui napoli.

si punta ad abbattere una prima vela entro l'estate.

Madeco, 29/08/2016 19.12:

Approvato il progetto di abbattimento delle Vele di Scampia

Con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25/05/2016 è stato approvato il “Bando per la presentazione di progetti per la predisposizione del Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia”.

Il Bando prevede un doppio canale di finanziamento: uno per la città capoluogo, per un importo massimo di 18 milioni di euro ed uno per la Città metropolitana, per un importo di 40 milioni di euro.

La proposta della Giunta, approvata oggi con la delibera presentata dagli Assessori all’Urbanistica Carmine Piscopo, alle Nuove centralità urbane Daniela Villani e alla Gestione del Patrimonio Ciro Borriello, prevede un intervento sull’area delle Vele (lotto M) incentrato su un progetto di riqualificazione urbana.

Parallelamente la proposta progettuale presentata dalla Città Metropolitana di Napoli, coordinata con quella del Comune, prevede un insieme sistematico di interventi nell’area di Scampia e in alcuni comuni limitrofi.

L'Amministrazione comunale ha individuato l'area delle Vele quale elemento di cerniera con i comuni limitrofi e intende localizzare in essa alcune funzioni privilegiate nonché nuove funzioni, a carattere urbano e territoriale (metropolitano), in grado di dare una nuova articolazione alla composizione sociale del quartiere.

L’idea progettuale del Comune nasce dalla collaborazione con le istituzioni universitarie cittadine ( Ingegneria e Architettura) e dal confronto con i comitati e le associazioni attive sul territorio.
L’intervento approvato prevede la demolizione immediata delle vele A, C, e D, e la trasformazione della vela B, temporaneamente utilizzata per ospitare alcuni nuclei familiari, destinata successivamente ad ospitare funzioni pubbliche. Il progetto prefigura le future funzioni urbane congruenti con nuovo ruolo centrale di Scampia nel quadro della Città Metropolitana di Napoli.

L’abbattimento delle tre Vele e la rigenerazione della quarta rappresentano solo una prima fase dell’opera di riqualificazione del lotto M. Il bando, infatti, prevede anche il finanziamento del Piano Urbanistico Attuativo che avrà il compito di progettar ere nel dettaglio le nuove funzioni e le nuove destinazioni approvate dalla Giunta.

Nel bando, inoltre, è previsto un meccanismo premiale per i progetti cofinanziati con programmi europei, nazionali e /o regionali. Di tale premialità potrà godere anche il progetto di riqualificazione presentato sul lotto M, già interessato da una quota di cofinanziamento di circa 9 milioni di euro nell’ambito del PON Metro.
Il programma di riqualificazione dell'area delle Vele si muove in piena conformità con lo strumento urbanistico.

Con la proposta approvata si conferma la volontà dell’Amministrazione di realizzare un significativo innalzamento della qualità della vita e della condizione abitativa di coloro che vivono nell’area di Scampia.

Il completamento del piano degli abbattimenti, la previsione di incremento delle attrezzature secondarie a servizio delle unità residenziali, il programma di rigenerazione urbana, costituiscono la coerente proposta dell’Amministrazione di affrontare incisivamente il tema delle cosiddette “periferie” allo scopo di realizzare, con atti concreti, nuove centralità supportate da: realizzazione di servizi urbani integrati di mobilità, incisivi servizi di assistenza sociale, formazione scolastica, sicurezza, iniziative educative, culturali e sportive.

La proposta progettuale presentata dalla Città Metropolitana di Napoli prevede tra l’altro:

- La riqualificazione ambientale e funzionale di alcune scuole quali l’ITI Ferraris, l’IPSAR Vittorio Veneto;

- Una serie di nterventi di miglioramento e riqualificazione delle vie di accesso a Scampia attraverso l’installazione di dispositivi di controllo elettronico della velocità e di monitoraggio traffico; di barriere fonoassorbenti sulla ex SS 162 NC “asse mediano”;

la riqualificazione degli svincoli della ex SS 162 NC “asse mediano- autostrada – Afragola – Frattamaggiore/Casoria – Grumo Nevano – Scampia – S. Antimo/Casandrino”;

la riqualificazione del tratto stradale per Scampia della SP 500 “asse perimetrale di Melito” e rami di svincolo mediante ristrutturazione del piano viabile;

la realizzazione di un impianto di videosorveglianza e monitoraggio flussi di traffico del tratto stradale della SP 500 “asse perimetrale di Melito” per Scampia e l’importante intervento di adeguamento dello svincolo della perimetrale di Melito-Scampia con il Viale della Resistenza.




Mark Corleone
00Tuesday, March 14, 2017 12:34 PM
Scampia trip tour: visite guidate per mostrare l'altra faccia del quartiere







Raccontare Scampia, rovesciandone il senso. Un vero e proprio tour, anzi 'Scampia Trip Tour', per toccare anche fisicamente e soprattutto ascoltare luoghi ricchi di umanità e impegno civile, oltre le location del crimine organizzato. Territorio di cittadinanza e crescita non solo antimafia, dietro e oltre le piazze di spaccio. Fino al punto di venirci apposta a Scampia. Sissignore: con tanto di furgoncino turistico, in visita, con dei 'mentori' e dei 'testimoni' ad accogliere le comitive, tappa per tappa lungo le visibili e produttive tappe di una rinascita. Che è esempio di scuola, in Europa, per chi racconta il volontariato e la resistenza culturale.
Scampia trip tour: "Mostriamo ai turisti l'altra faccia del quartiere"

Il progetto 'Scampia Trip Tour' , appena presentato a Palazzo San Giacomo, è sponsorizzato dal Comune, e dall'assessore Nino Daniele, ma nasce sul percorso e le idee di Daniele Sanzone, voce e testa della band 'A 67', di Ciro Corona, uno dei motori delle Officine della Cultura, e di tutti quelli che in questi anni non si sono mai fermati alla denuncia, ma hanno cercato di costruire un'altra Scampia. Così, nel 2010, nacque "Scampia Trip" , quel progetto artistico e civile che con la casa editrice 'A est dell'Equatore' promosse la omonima raccolta racconti e un cd.

Un manifesto di autori, musicisti ma anche preti o volontari che metteva in chiaro da che parte stavano e cosa facevano pezzi importanti del quartiere, quelli che non ci stavano a fare della periferia nord la cittadella 'privata' dei criminali narcos, più o meno feroci e vincenti. Sette anni dopo - anche se la camorra è indebolita ma mai scomparsa e si continua a spacciare - lo Stato sono loro e hanno deciso di raccontarlo anche agli altri,
turisti compresi. Così attraverso la pagina Facebook, intitolata a Scampia Trip tour, si potranno prenotare le visite, e conoscere ciò che ribolle all'ombra delle Vele: le esperienze di recupero della palestra di Gianni Maddaloni, la fusione tra comunità Rom è italiana nel ristorante Kikù, la comunità per bambini di Officine di Corona, e di Sanzone. che nasce lì dove dieci o quindici anni fa esistevano solo tappeti di siringhe, e terrore della faida. Un viaggio, è il caso di dire, da brividi.

Giap1
00Thursday, March 30, 2017 11:56 AM
Il Mappino parla di okkupazioni nella vela celeste che partirebbero a breve.le occupazioni a mezzo stampa sono una novità
Bruss92
00Monday, April 10, 2017 10:38 AM
Giap1
00Monday, April 10, 2017 11:47 AM
Buahahaha che città di merda
Mark Corleone
00Thursday, April 13, 2017 4:18 PM
Piscopo: Approvato il bando per la realizzazione del progetto "Restart Scampia"

Approvato il bando per la realizzazione del progetto “Restart Scampia”, che prevede l’abbattimento di tre delle quattro Vele e la rifunzionalizzazione della quarta, che svolgerà, in un primo momento, il ruolo di infrastruttura per l’emergenza sociale.

Dopo l’assegnazione, da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze, del finanziamento per il progetto presentato dal Comune, gli Uffici hanno lavorato alla predisposizione di due bandi di progettazione.

Il primo bando è stato approvato oggi e sarà pubblicato domani e prevede 22 giorni di tempo per presentare le proposte e 50 giorni di tempo, al vincitore del bando, per la predisposizione della progettazione esecutiva, che sarà oggetto della successiva gara lavori per l’abbattimento e la rifunzionalizzazione.

Nei prossimi giorni sarà completato e pubblicato il secondo bando, relativo alla progettazione del Piano urbanistico esecutivo dell’area, che andrà a definire in maniera puntuale l’obiettivo di rendere Scampia un elemento di cerniera con i comuni limitrofi, luogo dove si andranno a localizzare alcune funzioni privilegiate e nuove funzioni a carattere urbano e territoriale (metropolitano), in grado di dare una nuova articolazione alla composizione sociale del quartiere.

“Incomincia così a prendere corpo il progetto della nuova Scampia, afferma l’Assessore al Diritto alla città Carmine Piscopo, nato dalla collaborazione con le istituzioni universitarie cittadine e dal confronto con i comitati e le associazioni attive sul territorio”.

“Il programma di rigenerazione urbana che vale complessivamente 26 milioni di euro, continua l’Assessore, costituisce la coerente proposta dell’Amministrazione di affrontare incisivamente il tema delle cosiddette “periferie” allo scopo di realizzare, con atti concreti, nuove centralità supportate dalla realizzazione di servizi urbani integrati di mobilità, incisivi servizi di assistenza sociale, formazione scolastica, sicurezza, iniziative educative, culturali e sportive”.
bubolazza
00Friday, April 14, 2017 4:10 AM
Ma perché nn vendono a qualche tv l abbattimento in diretta tipo con dinamite l evento?

Con gomorra ormai conoscono in tutto il mondo le vele di scampia.. Sai che ascolti che fai..
Giap1
00Friday, April 14, 2017 7:57 AM
Re:
bubolazza, 14/04/2017 04.10:

Ma perché nn vendono a qualche tv l abbattimento in diretta tipo con dinamite l evento?

Con gomorra ormai conoscono in tutto il mondo le vele di scampia.. Sai che ascolti che fai..



Bella idea.sicuramente ci sarà la diretta già lo fecero per le altre.ecco non so se si possa dare in esclusiva
basilisco87
00Friday, April 14, 2017 11:16 AM
o quei programmi che fanno su focus dove parlano di come viene progettata la demolizione
bubolazza
00Friday, April 14, 2017 11:18 AM
Bisognerebbe dare questo suggerimemto s chi di dovre.
Giap1
00Saturday, April 15, 2017 8:56 AM
vale(1991)
00Saturday, April 15, 2017 11:18 PM
è la "riqualificazione" della vela B che mi fa sorgere dei dubbi, verrà sgomberata? verrà affidata ai centri sociali o start up? metteranno negozi?
che finalità può avere?
mixx21
00Sunday, April 16, 2017 12:12 AM
In un primo momento verrà utilizzata per abitazioni temporanee ...
Partenope93
00Sunday, April 16, 2017 9:40 AM
È quel temporaneo che mi spaventa
Giap1
00Sunday, April 16, 2017 9:44 AM
Le case nuove sono già in costruzione
Mark Corleone
00Wednesday, April 19, 2017 9:21 AM
vale(1991), 15/04/2017 23.18:

è la "riqualificazione" della vela B che mi fa sorgere dei dubbi, verrà sgomberata? verrà affidata ai centri sociali o start up? metteranno negozi?
che finalità può avere?


Ci saranno uffici della città metropolitana di Napoli
bubolazza
00Wednesday, April 19, 2017 12:26 PM
Se non proprio la sede, se ne parlava.
bubolazza
00Saturday, April 22, 2017 2:34 PM
Un segnale anche per ponticelli.
Mark Corleone
00Wednesday, May 3, 2017 3:45 PM
La Giunta approva delibera per realizzazione campo calcio da parte di Ecopneus a Scampia

La Giunta Comunale su proposta del Vice Sindaco Raffaele Del Giudice, ha approvato la delibera che avvia la convenzione tra Comune di Napoli ed Ecopneus per la realizzazione di un campo da calcio a undici in erba sintetica, omologato dalla Lega Nazionale Dilettanti, in via Hugo Pratt a Scampia. Ecopneus si fa totalmente carico del progetto con l'obiettivo di promuovere tra i cittadini, il ciclo di trattamento dei rifiuti e in particolare i vantaggi che derivano dalla corretta gestione dei pneumatici fuori uso, da cui si ricavano i materiali che vengono utilizzati nella realizzazione dei campi di calcio in erba artificiale.

La scelta di utilizzare materiali riciclati definisce una nuova vita della struttura, volta al progresso ed al miglioramento. “In tal modo si rafforza l'idea che il campo “rappresenti una struttura al servizio di un contesto residenziale e sociale complesso e può assumere pertanto la funzione di punto di riferimento del quartiere, integrando l'attenzione all'ambiente e lo sport”. La sua funzione aggregativa si completa poi attraverso la possibilità di organizzare momenti informativi e didattici, rivolti soprattutto ai giovani quali osservatori e ambasciatori di buone pratiche per la tutela dell'ambiente nella società. Questo grazie al lavoro sinergico del Comune, del Ministero dell'Ambiente e del consorzio Ecopneus”. Dichiara il Vicesindaco.
Ninconanco81
00Wednesday, May 24, 2017 4:59 PM
Un reportage su San Pietro a Patierno
Mark Corleone
00Thursday, October 5, 2017 10:13 AM
dopo l'incontro tra il sindaco e il ministro de vincenti quest'ultimo ha dichiarato che entro il 31 ottobre si conclude la progettazione esecutiva dell'abbattimento di 3 vele su quattro. A quel punto, il Comune si è impegnato a far partire subito il bando per l'esecuzione, che durerà 45 giorni, durante i quali saranno presentate le offerte. A dicembre si avranno le offerte, e forse anche l'aggiudicazione. Probabilmente tra Natale e inizio dell'anno prossimo comincia l'abbattimento della prima vela e poi si continuerà. i lavori partiranno dalla vela verde per poi proseguire via via con le altre due.
bubolazza
00Thursday, October 5, 2017 10:27 AM
entro l estate la prima vela giù :naughty:

ma quella del 2018 :giggino:

:lol:
_Gio'_
00Thursday, October 5, 2017 11:29 AM
Re:
bubolazza, 05/10/2017 10.27:

entro l estate la prima vela giù :naughty:

ma quella del 2018 :giggino:

:lol:




Sul mappino di oggi ho letto che la abbatteranno a Natale. Però non ho capito se quello del 2347 o del 2759 :supertim:
bubolazza
00Thursday, October 5, 2017 12:37 PM
Le solite del mottino... :lol:
Giap1
00Thursday, October 5, 2017 12:52 PM
Il ritardo è stato dovuto al bando regionale per le graduatorie alloggi
bubolazza
00Thursday, October 5, 2017 1:02 PM
di cui il comune mai poteva immaginare :lol:
Giap1
00Thursday, October 5, 2017 2:11 PM
Non lo so
bubolazza
00Friday, October 6, 2017 12:51 AM
era impossibile anche senza ritardi iniziare l'abbattimento entro agosto giap dai..
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:38 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com