Napoli | Edifici abbandonati/inutilizzati

Pages: 1, [2], 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11
luca.pagano
00Sunday, February 16, 2014 10:13 AM
Re: Re: Re:
Adriano.Calabro, 15/02/2014 21:24:



Sì, quella era l'unica ... su Google Maps, sembra vuota.




NAPOLI – Torre Caselli è una residenza nobiliare del Vomero; singolare per chi attraversa via Michele Pietravalle, nel quartiere Colli Aminei colpisce per il colore rosso vermiglio delle mura è la scritta A. Bertè che campeggia sulla terrazza.
Cenacolo d’arte e cultura, negli anni ‘60 ospitò numerosi artisti e scrittori, attualmente versa in stato di forte abbandono. Diversi senza fissa dimora ed extracomunitari vi risiedono tra rifiuti, spazzatura e carcasse d’auto.

VILLA IN DEGRADO - Fatiscente da oltre trentanni, la Villa di Campagna dei Marchesi Caselli, residenza storica e icona inconfondibile dei Colli Aminei per le tonalità rosso vermiglio e l’enorme sigla sul terrazzo che riporta la firma del pittore Antonio Bertè.
Circondata dall’incuria, sembrerebbe un castello fantasma, se non spuntassero, nel piazzale di ciò che rimane dell’elegante cortile nobiliare, legati ad un filo di ferro, alcuni panni stesi al sole.
“Da diverso tempo, ci abitano extracomunitari senza fissa dimora” commenta un residente di via Pietravalle, la sua abitazione da proprio sull’enorme giardino della villa ormai in degrado.
“Tra i resti del giardino inglese, vi è anche una carcassa d’auto. L’interno della villa è terra di nessuno” conclude il nostro interlocutore.

CENACOLO D’ARTE - Sgombrata a seguito del sisma dell’80, Torre Caselli ospitò negli anni ’60 l’avanguardia dell’intellighenzia napoletana.
Tra le sue pareti discussero scrittori e giornalisti, pittori e musicisti; alcuni nomi rimasti celebri come Domenico Rea, Michele Prisco, Vittorio Como, Aldo De Francesco, Nello Pandolfi, Aldo Angelini, Amedeo Clarizia, Alfredo Schettini, Antonio e Rosalba Pecci, Roberto Murolo, Nunzio Gallo, Albino Froldi, Gabriele Zambardino, Carmine Vitagliano, Gaetano Palisi, Aristide La Rocca, A. Cantalamessa, Michele Loria, Silvio Mastrocola erano abituali frequentatori della residenza dei Colli Aminei.
Il suo ultimo inquilino fu il pittore Antonio Bertè che lasciò a malincuore Torre Caselli. “Mio padre amava molto quella casa” spiega la figlia dell’artista scomparso nel 2009“ e poiché anche le case hanno un'anima, la casa amava lui”.

L'ALLARME - “Bertè si è trasferito nel 1988 al civico n°45 di via G. Lorenzo Bernini, e vi è restato fino alla fine“ spiega Annastella, figlia del Maestro.
“Il suo studio, dove si conserva ancora il cavalletto con l’ultima tela da terminare, sta letteralmente cadendo a pezzi, come l’intero patrimonio artistico contenuto nella casa a causa delle numerose infiltrazioni d’acqua che vengono giù dal soffitto.”
Diatribe legali impediscono un intervento decisivo di riparazione, la “proprietà” dell’accesso al terrazzo dello stabile frena i lavori di ristrutturazione.
“In qualsiasi parte del mondo – conclude – la casa di un artista come Antonio Berté sarebbe Patrimonio dell’umanità noi, permettiamo che si distrugga”.

www.napoli.com/viewarticolo.php?articolo=37277
paolo.pfdl1984
00Sunday, February 16, 2014 10:19 AM
Ripeto non sapendo mettere le immagini mi limito a dire solo a parole nessuno mi ha aiutato [SM=x2819676]

1) La Casa dello Studente alla Salita Moiariello, edificio enorme e abbandonato, fa veramente schifo già la zona non è Beverly Hills poi ci metti pure sto sconcio.

2) A Cavalleggieri c'è la Caserma di Cavalleria, un'area molto grande e ovviamente abbandonata. Purtroppo ci sono progetti di recupero che fanno rientare l'area nella nuova Bagnoli, questo significa che prima del 27esimo secolo non se ne farà nulla

luca.pagano
00Sunday, February 16, 2014 1:02 PM
è bagnoli c'è un edificio inutilizzato da anni, qualcosa di carino potrebbe uscirci, qualcuno sa come mai non si è fatto nulla?
Ninconanco81
00Sunday, February 16, 2014 11:25 PM
Re:
paolo.pfdl1984, 16/02/2014 10:19:

Ripeto non sapendo mettere le immagini mi limito a dire solo a parole nessuno mi ha aiutato [SM=x2819676]

1) La Casa dello Studente alla Salita Moiariello, edificio enorme e abbandonato, fa veramente schifo già la zona non è Beverly Hills poi ci metti pure sto sconcio.

2) A Cavalleggieri c'è la Caserma di Cavalleria, un'area molto grande e ovviamente abbandonata. Purtroppo ci sono progetti di recupero che fanno rientare l'area nella nuova Bagnoli, questo significa che prima del 27esimo secolo non se ne farà nulla




Non avevo letto che avevi chiesto questo genere di aiuto
Paolo è molto semplice
Per inserire le immagini su qualsiasi forum:
1) Scarica l'immagine sul tuo computer
2) Iscriviti ad un qualsiasi sito per caricare immagini tipo www.tinypic.com/ oppure www.imageshack.us/
3) Carica le immagini da inserire su questo sito
4) Visualizza le immagini e clicca a lato delle stesse e copia l'indirizzo presente alla voce direct o forum e poi incolla questo indirizzo nel post del forum evidenzialo e clicca su IMG che trovi sotto al post
5) poi rispondi

Teoricamente puoi usare anche la voce carica file/foto che trovi sotto gli smiles ma spesso le foto ti vengono caricate in formato cartolina

Per caricare invece un'immagine da google maps puoi andare semplicemente su google maps poi devi catturare quell'immagine quindi vai su STRUMENTI DI CATTURA che trovi nei programmi o in pannello di controllo ora nn so comunque per cercalo scrivi strumento di cattura o semplicemente cattura nello spazio bianco presente in start
Una volta catturata l'immagine poi o la carichi su siti per caricare immagini oppure la carichi tramite carica file/foto

Se non sono stato chiaro fammi sapere

paolo.pfdl1984
00Monday, February 17, 2014 1:14 AM
Oh grazie Nico per avermi cagato [SM=x2819661]

Perdonami se abuso e chiudiamo parentesi ma spesso vedo che postate un link su google maps e si apre direttamente la foto di street view nell'angolazione da voi richiesta a me solo una volta mi è riuscito e mai più. Mi sapresti aiutare? grazie ancora [SM=x2819344]
Adriano.Calabro
00Monday, February 17, 2014 2:05 AM
Ospedale Santobono Pausilipon
Su Google Street View, questo ospedale si trova nella zona del Vomero sembra davvero orribile e abbandonato, ma non sono sicuro.
Stadera90
00Monday, February 17, 2014 2:15 AM
Chiesa di Santa Maria stella del mare
La chiesa di Santa Maria stella del mare (più correttamente chiesa di Santa Maria Stella Maris) è una chiesa neogotica di Napoli; fu costruita verso gli inizi del XX secolo in via Lucrezia d'Alagno, nel centro storico della città, nelle immediate vicinanze della Fontana della Sellaria.La chiesa sostituisce quella sita presso il vico Vacca, demolita nel XIX secolo, che ospitava dal 1561 la congrega dei venditori di ferri, nonché, da fine del XVII secolo, quella dei Tavernari e, dalla metà del XVIII secolo, quella dei Caciolii.L'odierno edificio, eretto nel 1907, fu sede dalla Reale Arciconfraternita di Santa Maria Stella Maris e San Biagio dei Caciolii. La sua fondazione è attestata sull'iscrizione del portale.La chiesa, da tempo immemore, è chiusa al culto e risulta adibita a deposito. Attualmente, il monumentale edificio è completamente in rovina; per evitare il crollo della parte laterale, sono stati installati degli elementi di sostegno.L'esterno è caratterizzato da un campaniletto a punta di diamante con piccole monofore su ciascun lato; più in basso si trovano bifore, ma, stavolta, di dimensioni assai maggiori.(Testo tratto da Wikipedia)
www.facebook.com/media/set/?set=a.546915712090943.1073742224.50531133625138...
Adriano.Calabro
00Thursday, February 20, 2014 3:27 AM
Sicuramente ci sono più edifici vuoti nell'area metropolitana di Napoli, che si guida passato tutti i giorni ...? Eventuali foto o indirizzi aiutano. [SM=x2819661]
Coma White
00Thursday, February 20, 2014 8:38 AM
In merito all'area di Monte Echia, abbandonata così come Villa Ebe, Fabio Chiosi ha scritto:



Purtroppo il blocco dei lavori risponde ad una logica molto semplice e al tempo stesso allucinante. L'impresa esecutrice delle opere ha richiesto la rescissione del contratto perché non ha ricevuto il pagamento di nessun SAL (Stato avanzamento lavori) da parte del Comune di Napoli. Abbiamo denunciato il fatto sia sulla stampa sia con un esposto alla magistratura contabile. Al momento siamo in attesa di notizie dal Comune circa una eventuale transazione con l'impresa per far riprendere i lavori. Uno scempio. E questo sta capitando per moltissimi cantieri che vengono di fatto abbandonati perché le imprese non ricevono il pagamento dal Comune...... Riguardo il Castello di Lamont Young 6 anni fa il Comune di Napoli perse il finanziamento europeo per il recupero a causa di alcuni dirigenti "distratti". Abbiamo lanciato un appello alla Regione Campania affinché finanzi le opere di messa in sicurezza e recupero del Castello stesso e delle Rampe di Lamont Young, visto che nei documenti di bilancio del Comune di Napoli non vi è alcuna traccia di minima volontà di intervento.

eva1990
00Monday, March 31, 2014 7:11 PM
Ciao a tutti, nessuno ha informazioni riguardo Torre Caselli?
Ninconanco81
00Wednesday, April 16, 2014 11:14 PM
E a proposito di Via Marco Rocco di Torrepadula ma questo bell'edificio abbandonato?
E' stato mai presentato un progetto di valorizzazione di quest'incrocio?
Siamo tra la Toscanella, Camaldoli e via De amicis che porta al Policlinico per intenderci

[IMG]http://i60.tinypic.com/2s0cttz.png[/IMG]

[IMG]http://i61.tinypic.com/ibz4ue.png[/IMG]

[IMG]http://i61.tinypic.com/11r51d5.png[/IMG]

[IMG]http://i61.tinypic.com/qp136u.png[/IMG]

[IMG]http://i61.tinypic.com/2cdtt1f.png[/IMG]
Ninconanco81
00Wednesday, May 14, 2014 3:12 PM
Non ho fatto foto ma passandoci ieri ho visto che hanno messo mano a questo edificio al ponte di Casanova
[IMG]http://i59.tinypic.com/xpueyq.png[/IMG]
CityN
00Wednesday, May 14, 2014 3:24 PM
Dovrebbero essere delle ex sottostazioni elettriche dell'EAV. Ce n'è una in ristrutturazione anche a via nuova Poggioreale.
Coma White
00Wednesday, July 2, 2014 8:37 PM
A proposito di edifici abbandonati e da abbattere, ma questo schifo?

Che cos'era?

http://goo.gl/maps/KsVeq

Demlirlo e riconvertirlo in area verde?
Madeco
00Wednesday, July 2, 2014 8:56 PM
Se non sbaglio Skeltar ne ha pubblicato il progetto di recupero pochi giorni fa.
Coma White
00Wednesday, July 2, 2014 9:02 PM
Re:
Link?
Madeco
00Wednesday, July 2, 2014 9:04 PM
eh, è na parol [SM=x2819346]. Non ricordo dove sta
paolo.pfdl1984
00Wednesday, July 2, 2014 9:55 PM
E' la casa dello studente di via Veterinaria, sembrerebbe già approvato un progetto di recupero speriamo, per farne quello che sarebbe dovuto essere e non è mai stato.
Na.Samurai
00Wednesday, July 2, 2014 10:07 PM
Ecco a voi: "Lo storico studentato
Sette milioni per recuperare il Miranda
C’è un progetto dell’università Federico II, che sviluppa la tesi progettuale di un giovane laureato, Pasquale D’Agosto

NAPOLI - Sette milioni per recuperare il Miranda, la struttura sulla salita del Moiariello che fu realizzata tra il 1935 (l’iniziativa partì dall’Istituto per le case popolari di Napoli in collaborazione con l’ateneo federiciano) ed il 1952, quando si dedicò ad essa Giulio de Luca, l’autore dell’Arena Flegrea. Versa, quel complesso, che è stato il primo studentato di Napoli, in una condizione di desolante abbandono: mura diroccate, finestre divelte, igienici vandalizzati, erbacce, sporcizia. Ora c’è un progetto dell’università Federico II, che sviluppa la tesi progettuale di un giovane laureato, Pasquale D’Agosto, relatore la professoressa Lilia Pagano, finalizzato a restituire il Miranda alla sua antica vocazione, quella di studentato, ed a farne, in contemporanea, la porta d’accesso al parco delle colline metropolitane di Napoli.

Il recupero del Miranda, l'antico studentato di Napoli

Area verde istituita ormai da molti anni, il parco delle colline, ma tuttora sconosciuta ai più e priva di una sua identità. La rinascita del Miranda, per ora ancora tutta sulla carta, è stata illustrata stamane nel corso di una conferenza stampa in sala giunta, alla Regione Campania, presenti l’assessore Ermanno Russo, il commissario dello Iacp Carlo Lamura, gli architetti Pagano e Liana De Filippis. Presidente, quest’ultima, della Fondazione degli Annali dell’Architettura, che sta svolgendo un importante ruolo di coordinamento tra gli enti impegnati nel progetto. I fondi per ristrutturale l’intero edificio, secondo quanto ha detto l’assessore Russo, saranno in parte(5 milioni) recuperati sul Fesr. Soldi europei dunque. Il residuo sarà versato dall’Iacp. Se e quando l’opera andrà in porto, il Miranda potrà ospitare circa 150 studenti fuorisede. La gestione sarà dello Iacp. Potrebbe dunque aprirsi una nuova stagione, per l’edificio del Moiariello, che ha svolto la funzione di studentato fino agli anni Settanta del secolo scorso. Totalmente ristrutturato nel 1977, nel 1980 fu requisito dal Comune per ospitare i terremotati. Fu devastato e saccheggiato. Negli anni Novanta fu occupato da un gruppo di studenti, che provarono a farne un centro sociale autogestito. Corsi di aikido, spazi sociali, ma durò poco. Divenne poi precario rifugio per senza dimora, giocolieri, persone con problemi di alcool e di tossicodipendenza. Chi ha vissuto lì dentro in quegli anni ricorda i lunghi corridoi spettrali, la sporcizia, la promiscuità tra cani e persone, l’assenza di energia elettrica e di acqua calda. Nel 1997 la struttura fu sgomberata dalla forza pubblica. Le cronache raccontano dello stupore dei vigili urbani al cospetto dei murales e dei disegni sulle pareti. Credevano di trovarsi al cospetto di qualche setta satanica, invece che di un gruppetto di poveri cristi. Da allora, nessuno ha più frequentato i corridoi spettrali di quel palazzone che, nelle giornate limpide d’inverno, regalava il tepore del sole di mezzogiorno ed una spettacolare vista su Capri.
16 giugno 2014"
CityN
00Saturday, August 23, 2014 10:44 PM
Gli ecomostri dell'Arenella
Tutti quanti finora hanno sottolineato più volte la presenza invadente dell'ecomostro dello svincolo dell'Arenella, ottenendo dopo anni e anni la sua demolizione.

Tuttavia insistono ancora due scheletri di strutture, posti a nord di via Carlo Cattaneo, a poca distanza da quello abbattuto. Li vedo anche da casa mia. Sono accessibili dal largo Caterina Volpicelli (zona di via Imbriani).
lupusniger
00Tuesday, November 4, 2014 7:38 PM
Salve,è la prima volta che scrivo. Poiché l'argomento mi interessa molto,ho saputo che dalle parti di posillipo ci dovrebbe essere un ospedale abbandonato. E' vero?e se si,dove,di preciso?
Grazie a chi mi risponderà :D
CityN
00Wednesday, November 5, 2014 1:04 AM
A Posillipo c'è l'ospedale Pausilypon che è unito al Santobono. Ma non dovrebbe essere abbandonato. Forse è una clinica privata.
zola89@
00Wednesday, November 5, 2014 1:21 AM
COme dice Cityclass è una clinica e non è abbandonato come può sembrare dall'esterno.
Stadera90
00Sunday, November 9, 2014 2:10 PM
Ma per l'ex complesso industriale Manifatture Cotoniere Meridionali che si trova adiacente al mercato di Poggioreale, non esiste nessun progetto per recuperare questo pezzo di storia? Quando ci passo mi incazzo come una bestia vedendo in che condizioni sta. www.mappi-na.it/place/ex-complesso-industriale-mcm-manifatture-cotoniere-meridionali-poggi...
Coma White
00Sunday, November 9, 2014 2:14 PM
Re:
Stadera90, 09/11/2014 14:10:

Ma per l'ex complesso industriale Manifatture Cotoniere Meridionali che si trova adiacente al mercato di Poggioreale, non esiste nessun progetto per recuperare questo pezzo di storia? Quando ci passo mi incazzo come una bestia vedendo in che condizioni sta. www.mappi-na.it/place/ex-complesso-industriale-mcm-manifatture-cotoniere-meridionali-poggi...


LOL ieri ero al mercato Caramanico pure io, mi chiedevo la stessa cosa e stavo per postarla.

Facciamo flic e floc? :hihi:


Stadera90
00Monday, November 10, 2014 4:03 AM
:lol:
CityN
00Thursday, November 13, 2014 6:19 PM
Il primo deve essere un antico cascinale, la seconda è una chiesa, dedicata a Sant'Alfonso.
Stadera90
00Sunday, November 16, 2014 2:44 PM
Re:
CityclassR4, 13/11/2014 18:19:

Il primo deve essere un antico cascinale, la seconda è una chiesa, dedicata a Sant'Alfonso.




Grazie City ma della chiesa su internet non ho trovato assolutamente nulla. C'è qualche sito dove approfondire?
CityN
00Sunday, November 16, 2014 4:46 PM
Ah, boh! :D
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:12 AM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com