Regolamento | Discussioni Recenti | Nuovi Post dal tuo Ultimo Accesso | Discussioni in Rilievo

PER I NUOVI ISCRITTI: comunicare ai moderatori via MP la propria adesione al forum

New Thread
Reply
 
Previous page | « 2 3 4 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Napoli | Fantaprogetti stradali

Last Update: 6/1/2019 10:44 AM
5/29/2019 3:57 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 211
Registered in: 8/1/2017
Re: Tunnel del Vomero
Caravaggio_88, 22/05/2019 12.39:

Riprendendo la discussione nata nel Thread del centro storico, io avrei un'idea che da tempo mi brulica nella testa. Un Tunnel automobilistico che da piazza Cavour arrivi a Soccavo innestandosi nella perimetrale del quartiere. Esattamente come Illustrato nella immagine sotto. Il tracciato sarebbe in verde e prevederebbe anche una interconnessione con la famosa strada occidentale (la quale anche essa è previsto (chi sa quando) che si innesti nella perimetrale di Soccavo. Questo tunnel creerebbe una terza via est-ovest e secondo me ridurrebbe notevolmente il traffico su Santa Teresa-Capodimonte e sulla Tangenziale (e probabilmente anche sulla direttrice del lungomare.
Come si vede dalla seconda immagine, chi da via Foria volesse proseguire su Santa Teresa e viceversa, potrebbe usare i controviali di Piazza Cavour(Ovviamente riconcepiti a tale scopo) e una parte della piazza occupata dalla strada potrebbe essere pedonalizzata o aiuolizzata.
Oltretutto, in virtú della riduzione di traffico nella zona, secondo me si potrebbe pedonalizzare Piazza Museo e deviare il traffico su via Broggia e Conte di Ruvo, rendendo Via Costantinopili a doppia corsia fino a via Broggia, cosí come già suggerito nel thread del centro storico.



Irrealizzabile. Le quote altimetriche di Linea 1 e Linea 2 non lo permetterebbero. E poi, la funzionalità della Tangenziale è che non dà direttamente nel centro storico nonostante si avvicini moltissimo.

Già, per dirne una, si sta parlando di ampliare l'uscita dell'Arenella per consentire l'ingresso dal lato zona ospedaliera, e vabbé, ci può stare, sarebbe funzionale alle ambulanze della zona nonché su via del Serbatoio allo Scudillo non c'è molto né dal punto di vista urbanistico né ambientale (l'importante è che non buchino qualche cava collegata al Serbatoio, altrimenti sai che danni in termini di dissesto idro-geologico); ma ultimamente ho sentito che si vuol sfruttare una cava naturale al Poggio dello Scudillo per realizzarci non soltanto un parcheggio multipiano (che, ok, ancora ancora...) ma addirittura una nuova uscita della Tangenziale? Che senso ha avere 3 uscite (di cui 1 doppia) nell'arco di 800 metri? Quale assurdo limite di velocità (che è già basso, parliamo di 70-80 per una strada a 3 corsie più emergenza!) andrebbe imposto per evitare tamponamenti a catena tra le auto che escono e quelle che entrano (già si creano situazioni non poco pericolose nelle uscite di corso Malta ed Arenella con gli ingressi di Doganella e Capodimonte, in direzione ovest)?

Sono d'accordissimo alla costruzione di infrastrutture per il trasporto di massa come quello ferroviario e metropolitano, ma per quello automobilistico (specie privato) andrebbero ponderate molte cose. Pensate che addirittura ho immaginato che forse sarebbe una gran bella cosa se abbattono il viadotto che connette la SS162dir con la Tangenziale, facendo terminale la statale nel piazzale Cenni (dietro il Tribunale nuovo) facendogli perdere quota fino al livello strada ed eventualmente smantellando l'attuale uscita su via Gianturco per rimodulare quella che dà al comando provinciale dei Vigili del Fuoco in direzione di piazza Arabia.
[Edited by Toti1994 5/29/2019 4:04 AM]
5/29/2019 10:08 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,082
Registered in: 5/15/2012
Re: Re: Tunnel del Vomero
Toti1994, 5/29/2019 3:57 AM:



Irrealizzabile. Le quote altimetriche di Linea 1 e Linea 2 non lo permetterebbero.



Ecco io ero interessato pure a capire se era realizzabile (tralasciando i costi). Puoi essere piú dettagliato e magari mostrarci qualcosa (se ce la hai).
5/29/2019 10:10 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,082
Registered in: 5/15/2012
Re: Re: Tunnel del Vomero
Toti1994, 5/29/2019 3:57 AM:


E poi, la funzionalità della Tangenziale è che non dà direttamente nel centro storico nonostante si avvicini moltissimo.



Non capisco il senso di questa frase?
Il Tunnel non avrebbe niente a che fare con la Tangenziale, ma sarebbe solo un modo rapido per arrivarci e, ion realtà, come primo compito avrebbe quello di eviotarla dato che si aprirebbe un terzo sbocco est-ovest.
Ma poi non capisco perché sarebbe piú funzionale una tangenziale che non ha collegamenti col centro? se una strada veloce leva traffico dal centro perché lo canalizza verso la tangenziale è solo tanto di guadagnato.
5/29/2019 10:18 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,082
Registered in: 5/15/2012
Re: Re: Tunnel del Vomero
Toti1994, 5/29/2019 3:57 AM:




Sono d'accordissimo alla costruzione di infrastrutture per il trasporto di massa come quello ferroviario e metropolitano, ma per quello automobilistico (specie privato) andrebbero ponderate molte cose. Pensate che addirittura ho immaginato che forse sarebbe una gran bella cosa se abbattono il viadotto che connette la SS162dir con la Tangenziale, facendo terminale la statale nel piazzale Cenni (dietro il Tribunale nuovo) facendogli perdere quota fino al livello strada ed eventualmente smantellando l'attuale uscita su via Gianturco per rimodulare quella che dà al comando provinciale dei Vigili del Fuoco in direzione di piazza Arabia.




Sensa senso, aumenterebbe solo il traffico. Il traffico privato c'é e ci sarà sempre anche con un trasporto pubblico eccezionale.
IO vivo da 2 anni a Stoccarda dono di linee di metro (tra S-bahn e U-bahn) ce ne sono da buttare, tipo una ventina per una cittá di 600k abitanti (anche se per una regione di 2.800.000 abitanti). I treni passano ogni battito d'occhio e le sbahn anche tutta la notte nel weekend. Eppure il traffico automobilistico è infernale.
5/30/2019 4:27 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 211
Registered in: 8/1/2017
Re: Re: Re: Tunnel del Vomero
Caravaggio_88, 29/05/2019 10.08:



Ecco io ero interessato pure a capire se era realizzabile (tralasciando i costi). Puoi essere piú dettagliato e magari mostrarci qualcosa (se ce la hai).



www.rocksoil.com/pdf/Metronapoli.pdf
Qui parla di Dante-Garibaldi, ma considera che la tratta Museo-Dante non è particolarmente in pendenza quindi il sotterramento rispetto al livello stradale sarà a grandi linee lo stesso (piazza Museo è a 72 m.s.l.m., puoi controllare tu stesso con Google Maps). Per quanto riguarda la Linea 2, immagino sia leggermente più profonda perché dal piano delle banchine della Linea 1 devi fare due rampe di scale a scendere, il corridoio di collegamento (leggermente in discesa in direzione della Linea 2) e, arrivato al piano della scelta del binario, scendere 2 piccole rampe di scale per giungere al piano binari della Linea 2: a "occhio e croce", direi che sta circa 10 metri al di sotto della Linea 1.

A pensarci bene, al di là di Museo, mi preoccupa anche Salvator Rosa, se non erro proprio lì si sfiora il 55‰ (il massimo consentito per un treno senza l'uso della cremagliera).
[Edited by Toti1994 5/30/2019 4:31 AM]
5/30/2019 4:56 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 211
Registered in: 8/1/2017
Re: Re: Re: Tunnel del Vomero
Caravaggio_88, 29/05/2019 10.10:



Non capisco il senso di questa frase?
Il Tunnel non avrebbe niente a che fare con la Tangenziale, ma sarebbe solo un modo rapido per arrivarci e, ion realtà, come primo compito avrebbe quello di eviotarla dato che si aprirebbe un terzo sbocco est-ovest.
Ma poi non capisco perché sarebbe piú funzionale una tangenziale che non ha collegamenti col centro? se una strada veloce leva traffico dal centro perché lo canalizza verso la tangenziale è solo tanto di guadagnato.



Forse non è un ingresso diretto alla Tangenziale, ma al di là che allaccia (venendo da ovest) quasi all'anello di via Pigna, nel tuo disegno c'è forse un fraintendimento: mi sembra di vedere un'uscita che dà nella zona ospedaliera. Al di là che questa termina dove si trova un palazzo (?), ma poi la Tangenziale esistente che fai? Ci passi per sotto? Se sì, quanto dovrebbe essere pendente la strada? E che razza di sistema di fognatura dovresti avere per non creare una cascata non appena piove (rischiando di creare una strada subacquea)?
Anche dal lato dell'ingresso di Cavour ho questa perplessità, perché per potersi inabbissare dovrebbe scendere presumibilmente al di sotto della rete fognaria e della falda acquifera... quanto ti costa rifare i sottoservizi, sempre che la struttura idrogeologica te lo permetta? Ti rammento che nella tratta Cavour-Vanvitelli ci volevano fare una funicolare a vista, tant'è vero che la Linea 1 deve fare un elicoidale intorno al Vomero per acquistare quota (questa cosa per le strade non si fa, l'unica strada ad adottare una cosa del genere in Italia è la SS659 perché nell'allacciare i due viadotti che scavalcano il fiume Toce s'è deciso di abbandonare il vecchio tracciato in serpentina e sfruttare una cava dismessa nell'Alpe Nolle).

In merito al fatto della relativa centralità, quante Tangenziali (specie di natura autostradale e almeno qua in Italia) conosci che hanno penetrazioni urbane così vicine ai centri storici? Credo nessuna, nemmeno la Secante di Cesena è così vicina al centro storico. Pensa che Milano sta iniziando a creare Tangenziali esterne proprio per intercettare i traffici provenienti da fuori Regione e far avvicinare quanto meno auto al Comune, creando parcheggi scambiatori e metropolitane/ferrovie a servizio di questi o non troppo lontani dagli stessi (al pari di Firenze, che ha creato un'apposita uscita dell'A1 per il capolinea della tramvia a Scandicci).
Non fare il paragone con l'estero, l'urbanizzazione qua in Italia è iniziata dall'avanti Cristo per le città centro-meridionali ed è arrivata ai primi dopo Cristo per quelle settentrionali; in Germania le città più vecchie avranno visto le loro prime urbanizzazioni non prima del III sec. Tant'è vero, in Grecia hanno le nostre stesse difficoltà in merito alla costruzione infrastrutturale, anche perché in assenza di grandi pianure son costretti a fare penetrazioni montagnose (non urbanizzate, attenzione), creare istmi artificiali ecc. Purtroppo, si deve fare un compromesso con storia e natura del luogo quando si parla di grandi infrastrutture.
[Edited by Toti1994 5/30/2019 5:23 AM]
5/30/2019 5:21 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 211
Registered in: 8/1/2017
Re: Re: Re: Tunnel del Vomero
Caravaggio_88, 29/05/2019 10.18:




Sensa senso, aumenterebbe solo il traffico. Il traffico privato c'é e ci sarà sempre anche con un trasporto pubblico eccezionale.
IO vivo da 2 anni a Stoccarda dono di linee di metro (tra S-bahn e U-bahn) ce ne sono da buttare, tipo una ventina per una cittá di 600k abitanti (anche se per una regione di 2.800.000 abitanti). I treni passano ogni battito d'occhio e le sbahn anche tutta la notte nel weekend. Eppure il traffico automobilistico è infernale.



Forse in zona sì, ma in centro storico no poiché uscendo lì l'ideale sarebbe servirsi del parcheggio del Centro Direzionale, quindi prendere una di queste 3 linee: la Circumvesuviana se se deve arrivare in zona di Porta Nolana, Forcella o piazza Mercato; la Linea 1 se si deve arrivare da via Duomo in poi in direzione di Municipio o comunque entro Dante oppure da Museo a salire; le FS a Gianturco se si deve arrivare su via Foria o alla Pignasecca o ancora dalle zone delle stazioni successive. Considera che Napoli potrebbe potenziare di gran lunga il non utilizzato tram con semplici adattamenti delle carreggiate, specie se ottenesse finalmente il deposito di via Nazionale delle Puglie con cui avere un parcheggio scambiatore sfruttando la vicinanza con la Circumvallazione esterna e la relativa uscita dell'A1.

Non puoi fare il paragone tra Stoccarda e Napoli, son due città che rispondono a logiche funzionali molto diverse, hanno composizione urbanistica differente, hanno una geologia molto differente ed un patrimonio storico artistico architettonico differente (oltre che una popolazione con una cultura, quindi con una mentalità, totalmente diversa). La penetrazione sotto piazza Schloss è stata realizzata prima della costruzione della metropolitana (che non viene colpita da questo attraversamento, la affianca) e non stai parlando di una strada ad ampio scorrimento ma di una strada urbana (ci sono i semafori, ci sono scarsi limiti di velocità, ecc. ecc.), parimenti a diverse strade al sottopasso di piazza della Repubblica a Torino o piazzale Tecchio a Napoli (e si tratta di singole piazze, non penetrazioni di chilometri!): al di là del sistema fognario sollevato in precedenza, avresti anche bisogno di un sistema di ventilazione adeguato (già quella del tunnel Vittoria è insufficiente, figurati questa!).

Addirittura, le autostrade più vicine (l'A8 e l'A81) si trovano letteralmente in mezzo al niente, la Perimetrale di Soccavo come tipologia assomiglia alla B10 e B14 nella loro dipartenza dal fiume Neckar rispettivamente in direzione sud-est e nord-est; e anche se la B14 mantiene la numerazione sulla Hauptstätter, sulla Konrad-Adenauer, sulla Willy-Brandt, sulla Am Neckartor e sulla Cannstatter, la tipologia stradale si trasforma solo dopo quest'ultima denominazione.
[Edited by Toti1994 5/30/2019 5:22 AM]
5/30/2019 10:09 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,331
Registered in: 2/13/2012
Re: Re: Tunnel del Vomero
Toti1994, 29/05/2019 03.57:



Irrealizzabile. Le quote altimetriche di Linea 1 e Linea 2 non lo permetterebbero. E poi, la funzionalità della Tangenziale è che non dà direttamente nel centro storico nonostante si avvicini moltissimo.

Già, per dirne una, si sta parlando di ampliare l'uscita dell'Arenella per consentire l'ingresso dal lato zona ospedaliera, e vabbé, ci può stare, sarebbe funzionale alle ambulanze della zona nonché su via del Serbatoio allo Scudillo non c'è molto né dal punto di vista urbanistico né ambientale (l'importante è che non buchino qualche cava collegata al Serbatoio, altrimenti sai che danni in termini di dissesto idro-geologico); ma ultimamente ho sentito che si vuol sfruttare una cava naturale al Poggio dello Scudillo per realizzarci non soltanto un parcheggio multipiano (che, ok, ancora ancora...) ma addirittura una nuova uscita della Tangenziale? Che senso ha avere 3 uscite (di cui 1 doppia) nell'arco di 800 metri? Quale assurdo limite di velocità (che è già basso, parliamo di 70-80 per una strada a 3 corsie più emergenza!) andrebbe imposto per evitare tamponamenti a catena tra le auto che escono e quelle che entrano (già si creano situazioni non poco pericolose nelle uscite di corso Malta ed Arenella con gli ingressi di Doganella e Capodimonte, in direzione ovest)?

Sono d'accordissimo alla costruzione di infrastrutture per il trasporto di massa come quello ferroviario e metropolitano, ma per quello automobilistico (specie privato) andrebbero ponderate molte cose. Pensate che addirittura ho immaginato che forse sarebbe una gran bella cosa se abbattono il viadotto che connette la SS162dir con la Tangenziale, facendo terminale la statale nel piazzale Cenni (dietro il Tribunale nuovo) facendogli perdere quota fino al livello strada ed eventualmente smantellando l'attuale uscita su via Gianturco per rimodulare quella che dà al comando provinciale dei Vigili del Fuoco in direzione di piazza Arabia.

Mi riferisco alle tue parole "su via del Serbatoio allo Scudillo non c'è molto né dal punto di vista urbanistico né ambientale": non ne sarei proprio sicuro, non tanto sul piano antropico (termine giusto), ma su quello ambientale. L'area a ridosso del vallone delle Fontanelle è ancora vergine, con appunto poco intervento. Sia sul lato di via del Serbatoio, che comunque per quanto sia una stradicciuola rimane interrotta proprio per l'installazione dello svincolo della tangenziale (l'ultimo aperto inoltre). Stessa cosa sul lato di salita dello Scudillo, dove non c'entra direttamente la tangenziale nella sua chiusura (a meno che l'instabilità non l'abbia causata lei, ma non abbiamo alcun dato per dirlo). Tuttavia l'idea preliminare del progetto, che dovrà ancora essere vagliato (se lo si vaglierà), sembra intaccare molto e la strada e la zona a ridosso, e non mi riferisco tanto al parco, ma ai suoi dintorni. Di certo, la situazione attuale non fa proprio pensare dove caspita potrebbero fare questa entrata: la strada si trova innanzitutto nel suo tratto aperto tra i palazzi del rione Sapio, in un contesto iperurbanizzato, e non sembra proprio agevole. Poi all'altezza di villa Domi e del parco del Poggio si restringe tantissimo (e si interrompe). Così rimane fino a poco più in alto della chiusura del lato Sanità, dove già riprende un po' di larghezza, che continua anche nel tratto inferiore aperto.

A me intaccare il lato centrale, quello più stretto e non modificato, che al di là della boscaglia in più mantiene un alto tasso di natura sulle pendici, pare come se si si volesse lavorare sul vallone di San Rocco...
6/1/2019 2:54 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 211
Registered in: 8/1/2017
Re: Re: Re: Tunnel del Vomero
CityclassR4, 30/05/2019 10.09:

Mi riferisco alle tue parole "su via del Serbatoio allo Scudillo non c'è molto né dal punto di vista urbanistico né ambientale": non ne sarei proprio sicuro, non tanto sul piano antropico (termine giusto), ma su quello ambientale. L'area a ridosso del vallone delle Fontanelle è ancora vergine, con appunto poco intervento. Sia sul lato di via del Serbatoio, che comunque per quanto sia una stradicciuola rimane interrotta proprio per l'installazione dello svincolo della tangenziale (l'ultimo aperto inoltre). Stessa cosa sul lato di salita dello Scudillo, dove non c'entra direttamente la tangenziale nella sua chiusura (a meno che l'instabilità non l'abbia causata lei, ma non abbiamo alcun dato per dirlo). Tuttavia l'idea preliminare del progetto, che dovrà ancora essere vagliato (se lo si vaglierà), sembra intaccare molto e la strada e la zona a ridosso, e non mi riferisco tanto al parco, ma ai suoi dintorni. Di certo, la situazione attuale non fa proprio pensare dove caspita potrebbero fare questa entrata: la strada si trova innanzitutto nel suo tratto aperto tra i palazzi del rione Sapio, in un contesto iperurbanizzato, e non sembra proprio agevole. Poi all'altezza di villa Domi e del parco del Poggio si restringe tantissimo (e si interrompe). Così rimane fino a poco più in alto della chiusura del lato Sanità, dove già riprende un po' di larghezza, che continua anche nel tratto inferiore aperto.

A me intaccare il lato centrale, quello più stretto e non modificato, che al di là della boscaglia in più mantiene un alto tasso di natura sulle pendici, pare come se si si volesse lavorare sul vallone di San Rocco...



Sul Vallone di S.Rocco so che si vuole realizzare un sistema di discenderie e scale per una miglior fruizione del Frullone (zona Cupa delle Tozzole) e di Capodimonte (zona Porta Miano e Bellaria); su uscite della Tangenziale lì non ne so nulla, ma non so se per termini di sicurezza sia legale creare delle uscite e degli ingressi in galleria: e se così fosse, quanto sarebbe lunga un'uscita che diparte prima della Galleria Capodimonte? Inoltre, in ingresso in direzione Capodichino, non passerebbe troppo vicino alla chiesa del Volto Santo ricostruita nel '90 perché danneggiata dal terremoto dell'Irpinia?
6/1/2019 10:44 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 9
Registered in: 7/16/2015
Nuove uscite autostrada e tengenziale
Il traffico che si crea in determinate ore in tangenziale all'altezza di Corso Malta crea grandi disagi a tutti i pendolari. In questo punto della tangenziale si incontrano i flussi di macchine che entrano ed escono dalla città. L'idea è di evitare questo tratto della tangenziale per il maggior numero di veicoli possibili. Le soluzioni che ho ipotizzato sono due:

1) La prima servirebbe a creare un percorso alternativo alle auto che dalla Napoli-Roma entrano in tangenziale e si dirigono verso l'area Flegrea (Fuorigrotta, Agnano, etc..). Si tratta di far diventare l'asse mediano una tratta autostradale creando l'uscita Napoli Ovest della Napoli-Roma. E' un idea che probabilmente ho letto in giro ma non ricordo dove.

2) La seconda servirebbe a evitare alle auto dirette la centro direzionale (prevedendo anche un futuro sviluppo dell'area) di arrivare fino all'uscita Corso Malta. Creerei quindi un uscita della tangenziale CDN con un tratto in galleria sotto il cimitero di poggioreale. Nell'immagine ho messo in arancione la tratta scoperta e in blu la tratta in galleria.


[IMG]https://Schermata-2019-06-01-alle-10-13-03[/IMG]
6/8/2019 11:13 AM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,771
Registered in: 2/13/2012
Un'intervista a Ivo poggiani sul progetto delle nuove rampe della tangente dei parcheggi che potrebbero essere creati nelle cavità sotto la collina di capodimonte.

Napoli, le cave del rione Sanità diventeranno parcheggi
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | « 2 3 4 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 8:33 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com