Regolamento | Discussioni Recenti | Nuovi Post dal tuo Ultimo Accesso | Discussioni in Rilievo

Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | « 46 47 48 | Pagina successiva
Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

Campania | Strade ed Autostrade

Ultimo Aggiornamento: 15/12/2017 17.16
10/05/2017 11.38
 
Modifica
 
Quota
OFFLINE
Post: 8.385
Registrato il: 13/02/2012
Da periferiamonews (13 novembre 2015)
Svincoli chiusi dell'Asse Mediano, continua la battaglia de ''La Radiazza''

L’apertura delle rampe d’accesso che dall’Asse perimetrale di Melito giungono all’Asse Mediano è di fondamentale importanza per decongestionare l’intenso traffico che per larghi coinvolge la cintura stradale a nord di Napoli ed aumentare il grado di sicurezza per residenti ed automobilisti in una zona dove gli incidenti, anche piuttosto gravi, sono quasi all’ordine del giorno». A dirlo sono Gianni Simioli, conduttore de “La Radiazza’’ in onda ogni mattina dal lunedì al venerdì su Radio Marte, ed il cronista Antonio Sabbatino, inviato del programma.

Da tempo proprio la trasmissione radiofonica, raccogliendo numerose segnalazioni dei radioascoltatori, ha intrapreso una battaglia tesa a chiarire i reali motivi per i quali i diversi svincoli restano tuttora chiusi, appurare se ci sono progetti di riqualificazione ed invitare le istituzioni competenti ad accelerare il processo che porti all’apertura.

Per questo motivo, come già fatto in precedenza, “La Radiazza’’ si è recata all’Ufficio Viabilità della Città Metropolitana situato in via Don Bosco a Napoli. L’organo istituzionale che ha sostituito nelle funzioni la Provincia di Napoli è competente nella gestione dell’Asse Perimetrale di Melito e dello svincolo chiuso sulla parte melitese della Circumvallazione Esterna, nei pressi dell’Enoteca De Liso, seppur la proprietà è attualmente della Regione Campania.

L’altro svincolo della Circumvallazione invece, che addirittura termina apparentemente senza un criterio logico nei pressi della pompa di benzina “Esso’’, è invece di pertinenza del Comune di Napoli a cui presto la trasmissione conta di far visita.

Da quanto appreso, esistono due differenti progetti per gli svincoli in questione. Per quanto concerne l’Asse Perimetrale di Melito, come ricordato dall’ingegnere Michele Avino, è in corso una gara d’appalto, per una cifra di oltre 1 milione di euro attinti da fondi della Città Metropolitana, per rendere fruibile il tratto tra Melito e Scampia grazie al quale si potrà raggiungere più facilmente il territorio napoletano percorrendo l’Asse Mediano. Ad occuparsene è al momento la Stazione Unica Appaltante, l’organo che controlla le procedure di gara per lavori oltre i 200.000 euro. Il progetto prevede l’installazione della segnaletica verticale ed orizzontale, il rifacimento del manto stradale, barriere di sicurezza e la deviazione del percorso di deflusso delle acque meteoriche, principale motivo per il quale lo svincolo in questione è chiuso.

Per l’imbocco impraticabile della Circumvallazione, altezza Enoteca De Liso, stando all’aggiornamento del geometra Luigi De Rosa, su un progetto regionale da 750.000 euro complessivi, ne sono stati stanziati circa 600.000, con la restante parte non ancora messa a disposizione da Palazzo Santa Lucia. Di fatto, tale ammanco, mette un freno all’inizio dei lavori per l’apertura dello svincolo che consentirebbe di raggiungere l’Asse Mediano.

«Noi de La Radiazza saremo attenta all’evolversi della situazione, anche se comprendiamo come un ente come la Città Metropolitana opera e gestisce il territorio in un regime di spending review molto forte. Lo facciamo nell’esclusivo interesse della cittadinanza, stanca di subire suo malgrado numerosi disservizi anche per ciò che concerne la viabilità sul territorio di Napoli Nord», concludono Simioli e Sabbatino.

__________________________
Gigginoscettico
10/05/2017 11.53
 
Modifica
 
Quota
OFFLINE
Post: 8.385
Registrato il: 13/02/2012
Per spiegarvi cosa c'entri questa enoteca De Liso: è l'edificio che sorge all'interno dell'area delimitata dalla rampa di svincolo in questione :nuts:

La stazione di servizio Esso inoltre non sorge propriamente all'altezza dello svincolo, ma proprio di fronte alla fine della rampa di svincolo :folle:

Ninco provvederà a illustrarci tutto con una bella immagine :D

__________________________
Gigginoscettico
10/05/2017 12.50
 
Modifica
 
Quota
Ok in foto abbiamo lo svincolo e l'enoteca di liso che per la sua posizione ostacolerebbe le auto

11/05/2017 08.48
 
Modifica
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.802
Registrato il: 14/02/2012
Certo che potrebbero fare un bel censimento di tutti gli svincoli incompleti e mancanti che ci sono negli assi di scorrimento veloce dell'area nord, e quindi un programma per aprirli progressivamente tutti. Tra l'asse di supporto e la circumvallazione esterna di Napoli ci vive una popolazione di circa un milione di abitanti, su questo la città Metropolitana di Napoli, almeno sulla parte che le compete, deve darsi una svegliata su questo punto. Hanno un bilancio positivo, oltre le scuole lo investissero anche in queste opere.
19/05/2017 10.31
 
Modifica
 
Quota
OFFLINE
Post: 127
Registrato il: 02/05/2013
porca putt.....la SS268 chiuderà per TRE MESI circa dal 5 giugno tra OTTAVIANO ZONA INDUSTRIALE e SOMMA VESUVIANA
31/05/2017 10.46
 
Modifica
 
Quota
OFFLINE
Post: 127
Registrato il: 02/05/2013
ho trovato questa notizia

www.ilfattovesuviano.it/2017/05/palma-campania-senza-stipendio-3-mesi-gli-operai-bloccano-lavori-raccordo-...

ma di che svincolo parlano? io abito lì vicino e nn ne so nulla
31/05/2017 10.58
 
Modifica
 
Quota
Re:
sir_peppe, 31/05/2017 10.46:

ho trovato questa notizia

www.ilfattovesuviano.it/2017/05/palma-campania-senza-stipendio-3-mesi-gli-operai-bloccano-lavori-raccordo-...

ma di che svincolo parlano? io abito lì vicino e nn ne so nulla




Stiamo parlando della realizzazione della Strada a scorrimento veloce per il collegamento dell'area irpina "Vallo di Lauro" con l'Autostrada Caserta - Salerno (A30)

Riguarda i comuni della Bassa irpinia quali Lauro, Pago del vallo di Lauro, Quindici, Moschiano, Taurano, Marzano e Domicella

31/05/2017 11.04
 
Modifica
 
Quota
Non è un nuovo svincolo bensì un collegamento tramite una bretella del vallo di Lauro (una delle zone più isolate della regione) con lo svincolo esistente di Palma Campania

31/05/2017 11.59
 
Modifica
 
Quota
OFFLINE
Post: 127
Registrato il: 02/05/2013
ho capito quella strada l'ho fatta in moto una volta nn ci sta nessuno bell'asfalto :)

mi pare si sale da Nola e se la fai tutta esci a Montoro dove sta l'autostrada

quindi in pratica stanno facendo una strada che taglia al centro
31/05/2017 12.20
 
Modifica
 
Quota
OFFLINE
Post: 127
Registrato il: 02/05/2013
31/05/2017 15.06
 
Modifica
 
Quota
Comunque questa bretella è stato al centro di indagini giudiziarie in passato in quanto furono mischiati rifiuti tossici assieme ai materiali da costruzione

Nel triangolo della morte dove case, asili e strade sono costruiti con rifiuti tossici

Non bisogna abbassare la guardia su questo tema
;)
[Modificato da Ninconanco81 31/05/2017 15.07]
06/07/2017 11.02
 
Modifica
 
Quota
Finalmente al via i lavori tanto attesi dell'opera incompiuta: S.P. 500 - MELITO/SCAMPIA altezza Grumo Nevano!!!

Firmato il contratto in Città Metropolitana con cui si affidano i lavori di adeguamento normativo e funzionale per l’apertura al traffico veicolare del ramo dello svincolo dell’ “Asse Mediano” con la S.P. 500 “Asse perimetrale di Melito-Scampia attualmente chiuso in direzione “Afragola-Scampia”.

I lavori, il cui costo complessivo è di 748.500 euro, prevedono il completamento, nonché l’adeguamento normativo e funzionale, del ramo della intersezione tra la ex S.S. 162 “Asse Mediano” e la Strada Provinciale 500.

"L’obiettivo è quello di semplificare i flussi di traffico provenienti da Acerra con direzione Napoli mettendo in esercizio un’infrastruttura stradale mai completata ma in gran parte già realizzata.- dichiara Raffaele Cacciapuoti, consigliere delegato alle Strade e Viabilità della città metropolitana di Napoli. Infatti a tutt’oggi questa parte di svincolo, benché parzialmente realizzata, risulta chiusa ed in uno stato di totale abbandono oramai divenuto intollerabile, conclude il consigliere Cacciapuoti.

"Con il suo completamento e l'apertura al traffico saranno notevoli sia i miglioramenti per lo scorrimento del traffico veicolare sia per una maggiore tutela e salubrità dell’ambiente dichiara il consigliere delegato Cacciapuoti, a cui non sfuggono i ringraziamenti per i tecnici e gli amministrativi della ex Provincia che, nel tempo, hanno lavorato per raggiungere tale obiettivo strategico e che qualifica l'azione amministrativa della squadra del sindaco metropolitano Luigi de Magistris ".

Oggi avverrà la consegna dei lavori, il completamento dell’opera è previsto entro 6 mesi


In pratica chi giunge da Nola Pomigliano Acerra Afragola potrà svoltare per andare verso Mugnano Capodichino Piscinola Capodimonte mentre ad oggi si deve uscire a Sant'Antimo Casandrino e immettersi sulla perimetrale facendo una manovra pericolosa
06/07/2017 12.01
 
Modifica
 
Quota
OFFLINE
Post: 8.385
Registrato il: 13/02/2012
Quando leggo che è chiusa da trent'anni la cosa non è proprio improbabile, basta vedere quel cartello, in fondo, di (mi pare) "divieto di sorpasso tra autotreni", un relitto del vecchio cds :coma:

__________________________
Gigginoscettico
01/09/2017 18.33
 
Modifica
 
Quota
OFFLINE
Post: 14.430
Registrato il: 13/02/2012
Lavori Asse Mediano a cura della Città Metropolitana. Video di inizio agosto.


07/09/2017 19.57
 
Modifica
 
Quota
OFFLINE
Post: 5.639
Registrato il: 13/02/2012
stanno pulendo la strda pronvicale 335, quella che da marcianise zona cc Campania, porta sulla perimetrale di melito e esse mediano.

Ho percorso il tratto dal Campania alla zona industriale di Marcianise. Sembra quasi una strada normale. Oltre i rifiuti hanno tagliato anche la vegetazione, che in molti punti, soprattutto sulle rampe degli svincoli, ristringeva la strada.

08/09/2017 01.07
 
Modifica
 
Quota
OFFLINE
Post: 550
Registrato il: 09/07/2012
Questo attivismo (una minima manutenzione ordinaria ed un intervento logico atteso da 30anni) che ci fa gridare quasi al miracolo, può in qualche modo essere il preludio ad uno sviluppo anche della strada Occidentale? Si potrebbe mettere tutto a gara con l'intervento di un privato stile tangenziale?

__________________________
Amo Napoli nonostante le sue contraddizioni!
01/12/2017 10.39
 
Modifica
 
Quota
OFFLINE
Post: 8.620
Registrato il: 16/04/2012
Admin
Sicurezza stradale, de Magistris dà il via libera per la manutenzione ordinaria delle arterie dell’area nord


Il Sindaco della Città Metropolitana di Napoli, Luigi de Magistris, ha approvato oggi due delibere con le quali ha dato il via libera ai progetti per l’affidamento degli accordi quadro per l’esecuzione dei lavori di manutenzione ordinaria sugli assi di scorrimento delle aree a nord di Napoli per complessivi 2 milioni e 400mila euro.

Le arterie interessate sono l’Asse Mediano nel tratto che va da Giugliano ad Acerra, l'ex statale Sannitica da Arzano a Caivano, la Circumvallazione esterna di Napoli (SP1) che attraversa i comuni di Giugliano, Qualiano, Casoria e Cercola, l’Asse perimetrale di Melito, la ex SS162 Dir da Napoli ad Acerra ed il raccordo dalla diramazione svincolo di Cercola fino alla rotatoria di Pollena Trocchia, per un totale di 266 km di strade.
Gli elaborati progettuali approvati dal Sindaco sono assimilabili al livello di progettazione definitiva.


[...]
15/12/2017 11.17
 
Modifica
 
Quota
OFFLINE
Post: 8.385
Registrato il: 13/02/2012
Per chi chiedeva novità sulla "superstrada Sannitica"

storia.camera.it/documenti/indirizzo-e-controllo/19960627-19960926-interrogazione-risposta-scr...

Non ci sono novità, ma solo un poco di storia :D


XIII Legislatura della repubblica italiana
INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/01465 presentata da CUSCUNA' NICOLO' ANTONIO (ALLEANZA NAZIONALE) in data 1996.06.27

Al Ministro dei lavori pubblici. - Per sapere - premesso che: tra le grandi opere infrastrutturali da realizzarsi con gli stanziamenti finanziari della legge 219 del 1981, v'era la costruzione dell'opera di grande viabilita' "raccordo circumvallazione asse mediano - asse di supporto ASI"; quest'opera, progettata e in fase di realizzazione, ha un percorso che ha origine dall'area industriale di Casoria-Arzano-Frattamaggiore e si raccorda con l'asse di supporto alle zone industriali a nord di Caivano, costituendo una penetrazione verso i comuni della fascia settentrionale, in alternativa alla strada statale n. 87 (sannitica); il tracciato dell'arteria avrebbe dovuto sovrapassare la linea ferroviaria Roma-Napoli e l'acquedotto campano, svincolarsi sull'asse mediano e proseguire attraverso la zona altamente conurbata dei comuni di Frattamaggiore, Frattaminore, Cardito, Crispano e Orta, fino ad immettersi nello svincolo previsto sull'asse di supporto industriale; cio' avrebbe consentito di realizzare una strada extraurbana a scorrimento veloce, capace di ridurre notevolmente i problemi di traffico veicolare nei comuni attraversati in viadotto; quest'opera, cantierizzata da diversi anni, non e' ancora stata messa in esercizio; il tracciato, infatti, e' bloccato all'altezza dello svincolo dell'asse mediano, in localita' Frattamaggiore, dove i lavori di raccordo, per l'innesto di una campata d'attraversamento, che consentirebbe il collegamento tra asse mediano e asse di supporto ASI, sono bloccati dalla presenza di fili volanti che conducono energia elettrica ad alta tensione di un elettrodotto Enel; fin quando l'ente concessionario delle opere non avra' il via libera dell'Enel, che dovrebbe assumersi l'onere di interrare quei cavi volanti che impediscono la prosecuzione dei lavori, l'ultima campata di attraversamento in viadotto che consentirebbe il collegamento tra asse mediano e asse si supporto ASI non potra' essere realizzato; questi lavori, per le difficolta' citate, sono bloccati da due anni circa e, a tutt'oggi, non si intravede una conclusione positiva della vicenda che, come gia' detto in precedenza, snellirebbe la mobilita' sul territorio nei comuni a nord di Napoli, agevolerebbe i collegamenti tra Napoli e Caserta, decongestionerebbe dal traffico tutti i centri che la bretella di raccordo sovrapassa -: se il Ministro interrogato sia a conoscenza dei fatti in premessa esposti; se e quali iniziative intenda adottare per sollecitare la definitiva realizzazione, collaudo e consegna dell'opera denominata "raccordo circumvallazione - asse mediano - asse di supporto ASI". (4-01465)



La risposta:

In risposta alla interrogazione in oggetto, l'ANAS ha reso noto che il tracciato della bretella di raccordo tra la circumvallazione esterna e l'Asse mediano - Asse di supporto ASI - Raccordo in galleria tra la rotonda di Arzano e lo svincolo di Miano e' bloccato all'altezza dello svincolo di Frattamaggiore a causa del mancato spostamento da parte dell'ENEL, dell'elettrodotto Fratta-Secondigliano. In data 7.5.1992, l'ENEL ha inviato al consorzio concessionario CO.GE.RI. il progetto ed il relativo preventivo di spesa per lo spostamento. Poiche' nel frattempo, in data 6 maggio 1992, erano state emanate nuove norme che regolano le distanze degli edifici dagli elettrodotti, l'ENEL comunico' di ritenere nullo il progetto ed il relativo preventivo inviati al Consorzio e che ne avrebbe inviato un altro in regola con la normativa. In data 6 agosto 1992, l'ENEL ha provveduto ad inviare quanto sopra. Il Consorzio CO.GE.RI, in data 4 settembre 1992, ha quindi trasmesso al CIPE (Ente Concedente) il nuovo preventivo di spesa per la relativa autorizzazione al pagamento ed il piano particellare grafico e descrittivo per l'emissione dell'ordinanza di esproprio e/o asservimento. L'Ente concedente, in data 19.2.93 ha emesso l'ordinanza di esproprio e/o asservimento necessaria perche' il Consorzio potesse redigere i verbali di consistenza e di immissione nel possesso. Lo stesso Ente concedente ha autorizzato, in data 29 giugno 1993, il pagamento all'ENEL, pagamento effettuato dal concessionario in data 18 luglio 1993. In data 28 luglio 1993, infine, il concessionario ha trasmesso all'ENEL tutti gli atti di quietanza relativi ai pagamenti effettuati a favore delle ditte interessate all'asservimento dell'elettrodotto. Da tale data, il predetto Consorzio ha piu' volte sollecitato l'ENEL ad effettuare lo spostamento in questione. L'ENEL, in data 10.6.94, ha comunicato al Consorzio che non intendeva piu' procedere allo spostamento dell'elettrodotto se non dopo la presentazione degli atti definitivi di esproprio, condizione, questa, non richiesta nel preventivo e, a parere del concessionario, pretestuosa in quanto non era prevedibile l'insorgere di opposizione all'ingresso nei fondi da parte dei proprietari regolarmente indennizzati. In data 30 giugno 1996 e' stata effettuata l'ultima consegna delle opere dal CIPE all'ANAS. Il Compartimento ANAS di Napoli, una volta interessato della questione, ha provveduto a contattare la direzione compartimentale dell'ENEL per la Campania con la quale sono in corso trattative al fine di pervenire ad una rapida soluzione della controversia e consentire, quindi, il varo dell'unica campata del viadotto ed il collegamento tra le due arterie in questione.

Il Ministro dei lavori pubblici: Di Pietro.



Avete capito da quando dura questa situazione? Più di VENTICINQUE ANNI.
[Modificato da CityclassR4 15/12/2017 11.19]

__________________________
Gigginoscettico
15/12/2017 13.18
 
Modifica
 
Quota
OFFLINE
Post: 550
Registrato il: 09/07/2012
Ma non avevano tolto il traliccio :cry: ?

__________________________
Amo Napoli nonostante le sue contraddizioni!
15/12/2017 17.16
 
Modifica
 
Quota
OFFLINE
Post: 8.385
Registrato il: 13/02/2012
zola89@, 15/12/2017 13.18:

Ma non avevano tolto il traliccio :cry: ?


Certo, cinque anni fa, ne abbiamo pure discusso qui sopra

__________________________
Gigginoscettico
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | « 46 47 48 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 17.27. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2017 FFZ srl - www.freeforumzone.com